Venezia

LA SEZIONE PIAVE-ISONZO PROPONE UN RADUNO a VENEZIA  dal 20 al 23  Febbraio 2020  in occasione del CARNEVALE di VENEZIA


Alcune notizie sui luoghi che visiteremo

Il Palazzo Ducale
Il Palazzo Ducale, anticamente anche Palazzo Dogale in quanto sede del Doge, uno dei simboli della città di Venezia e capolavoro del gotico veneziano, è un edificio che sorge nell'area monumentale di piazza San Marco, nel sestiere di San Marco, tra l'omonima piazzetta e il molo di Palazzo Ducale, contiguamente alla basilica di San Marco.
Contraddistinto da uno stile che, traendo spunto dall'architettura bizantina e da quella orientale, ben esemplifica di quale intensità fossero i rapporti commerciali e culturali tra la Serenissima e gli altri stati europei, la sua bellezza si basa su un astuto paradosso estetico e fisico, connesso al fatto che la pesante mole del corpo principale è sorretta da colonnati intarsiati apparentemente esili. Gli interni, oggi in parte privati delle opere che un tempo li decoravano, conservano ancora un'ampia pinacoteca, che comprende opere realizzate dai più famosi maestri veneziani, tra i quali Jacopo e Domenico Tintoretto, Tiziano Vecellio, Francesco Bassano, Paolo Veronese, Giambattista Zelotti, Jacopo Palma il Giovane, Andrea Vicentino e Antonio Vassilacchi.
Antica sede del doge e delle magistrature veneziane, fondato dopo l'812, più volte colpito da incendi e di conseguenza ricostruito, ha seguito la storia della Serenissima, dagli albori sino alla caduta: annessa Venezia al regno d'Italia e passato l'edificio sotto la giurisdizione di quest'ultimo, esso divenne sede museale. Oggi ospita il Museo civico di Palazzo Ducale, parte della Fondazione Musei Civici di Venezia (MUVE), nel 2012 visitato da 1 319 527 persone.

Il Museo Correr
Il museo prende il nome da Teodoro Correr, nobile veneziano, grande appassionato di arte e collezionista che dedicò gran parte della sua vita a raccogliere opere d'arte e ogni sorta di cimeli: dipinti, statue antiche e moderne, codici miniati, documenti, monete, medaglie, libri, gemme, cammei, disegni e molto altro. Vasta e ricca, la raccolta prese corpo tra gli ultimi anni della Repubblica veneziana e quelli successivi delle dominazioni straniere.
Il patrizio veneziano dichiarò esplicitamente che la sua intenzione era di rendere fruibile il suo patrimonio come museo: alla sua morte egli donò alla città tutte le sue raccolte, assieme al palazzo di famiglia in cui erano custodite.
Arricchita di nuove donazioni, tra cui le raccolte Molin, Zoppetti (con i notevoli materiali canoviani), Tironi (dipinti, maioliche, vetri, bronzi), Cicogna, Sagredo e altre, la collezione Correr già nel 1887 venne trasferita dalla casa di Teodoro Correr nel sestiere di Santa Croce, nella zona di San Zuan Degolà, e sistemata nel vicino Fondaco dei Turchi, affacciato direttamente sul Canal Grande. La casa di Correr rimase in ogni caso sede espositiva di una parte delle collezioni. Nel 1922 il Museo Correr venne definitivamente spostato in piazza San Marco, mentre al Fondaco rimanevano le collezioni di storia naturale, che sarebbero andate a confluire nel nascente Museo di Storia Naturale.
Col passare del tempo le collezioni si accrebbero e nel 1887 fu necessario il trasferimento delle collezioni dalla sede originaria di Palazzo Correr al Fondaco dei Turchi[2].Nel 1922 avvenne il definitivo trasferimento nell'attuale sede presso l'Ala Napoleonica (o Fabbrica Nuova), in piazza San Marco, e le Procuratie Nuove.

Venezia
La città di Venezia è sicuramente una delle più pittoresche e belle città d’Italia. Sorge a 4 Km dalla terraferma, nella laguna veneta, su circa 118 isolette collegate tra loro per mezzo di 435 ponti. L’acqua, presente in ogni angolo della città, i canali, gli edifici che sembrano venir fuori dal mare, i vaporetti, i motoscafi, le barche e le gondole rendono Venezia davvero unica. E’ una città d’arte, un centro culturale, artistico e turistico ed è sede universitaria.
Le sue origini risalgono all’epoca delle invasioni barbariche, quando alcuni popoli di città venete si rifugiarono nel 451 d. c. sulle isole della laguna. In epoca medievale, con le celebri Crociate, Venezia divenne la regina indiscussa del Mediterraneo sia dal punto di vista militare che dal punto di vista commerciale. Dal 1000 al 1500 la sua flotta commerciale divenne immensa e creò colonie sul Mediterraneo e sul mar Nero, meritandosi l’appellativo di Serenissima. Nel 1797 ebbe fine la Serenissima e Venezia passò all’Austria. Nel 1866 durante la 3^ guerra di indipendenza si unì al regno d’Italia. La città è famosa nel mondo per il suo caratteristico Carnevale e per la Regata storica, sfilata di imbarcazioni sul Canal Grande che ha luogo la prima domenica di Settembre.

Il Carnevale di Venezia
Il Carnevale di Venezia ha origini molto antiche. La prima testimonianza risale al 1094, ma nel 1797, con la caduta della Repubblica di Venezia, con l’occupazione di Napoleone e con quella successiva austriaca, la tradizione fu interrotta per paura di ribellioni e disordini da parte della popolazione. I festeggiamenti proseguirono, seppure in tono minore, solo nelle isole come Burano e Murano. Solo nel 1979 la secolare tradizione del Carnevale di Venezia risorse dalle sue ceneri, grazie all’impegno di alcune associazioni di cittadini e al contributo logistico ed economico del Comune di Venezia, del Teatro La Fenice, della Biennale di Venezia e degli enti turistici. Così nel giro di poche edizioni, il Carnevale  è tornato a ricalcare con grande successo le orme dell’antica manifestazione, anche se con modalità ed atmosfere differenti. Infatti l’attuale Carnevale di Venezia è diventato un grande evento turistico, che richiama migliaia di spettatori da tutto il mondo.


PROGRAMMA DEL RADUNO DI VENEZIA

GIOVEDI’ 20 FEBBRAIO 2020
Dalle ore  15 - Arrivo e sistemazione dei camper nell’Agricampeggio MOSE in via Carso 60 loc. Punta Sabbioni, 30013 Cavallino Treporti (VE).
Telefoni: Stefano Cell 334 5757385 oppure Emanuela Cell 338 2323622 email: info@campingmose.com  
Coordinate GPS: N 45° 26’ 06”     E 12°25’ 45”  Decimali (+ 45.435000  +12.429167);
Arrivati a Punta Sabbioni, seguire sulla sinistra via  Hermada, verso camping Marina e prima del campeggio seguire a dx via Adige; all’incrocio seguire la stradina non asfaltata sulla sx e a circa 100 mt si trova l’agricampeggio.

Registrazione, Iscrizione. (10 € Equipaggio Soci)
Ore  19 - Brindisi collettivo, consegna borsa di Benvenuto, formazione 2 gruppi e presentazione programma.
A seguire cena libera che può essere condivisa nella struttura coperta e riscaldata.

VENERDI’ 21 FEBBRAIO 2020
Ore  08,15 - Ritrovo Piazzale dell’Agricampeggio
Ore  09,00 – Partenza in motonave privata verso Venezia
Ore  10.00 – Gruppo 1 visita guidata Palazzo Ducale; Gruppo 2 visita guidata Museo Correr
Ore  12.00-14.00 – Pranzo libero
Ore  14.00 - Gruppo 2 visita guidata Palazzo Ducale; Gruppo 1 visita guidata Museo Correr
Ore  17.00 - Partenza in motonave per il rientro all’Agricampeggio.
Ore  19.30 - Cena in compagnia nella struttura coperta e riscaldata nell’Agricampeggio
Ore 21.30 – Intrattenimenti di vario genere: musicali, danzanti, ecc

SABATO 22 FEBBRAIO 2020
Ore  8.30 - Ritrovo Piazzale dell’ Agricampeggio
Ore  9.00 - Partenza con motonave per Venezia alla scoperta del Magico Carnevale Veneziano famoso in tutto il mondo, pranzo libero con la possibilità di gustare le prelibatezze esposte in città
Ore  16.00 - Partenza in Motonave alla volta dell’Agricampeggio
Ore  19.30 - Cenone in compagnia nella struttura coperta e riscaldata.

A seguire: Ballo in MASCHERA allietato dal DJ  Renato: Non dimenticare vestiti di carnevale e Maschere

DOMENICA 23 FEBBRAIO 2020
Ore   9.00 - Ritrovo Piazzale dell’ Agricampeggio per Pedalata (Tempo permettendo), quindi ricordarsi di portare le bici.
Ore 11.30 - Brindisi di Saluto e fine Raduno.
 
COSTI:
a camper:
-  € 75,00 - Agricampeggio MOSE  -  comprendente il soggiorno per 3 notti in piazzola con corrente e utilizzo dei servizi riscaldati.

a persona:
-  € 60,00 - cene del venerdì e sabato sera;
-  € 25,00 - ingressi a Palazzo Ducale e Museo Correr,
-  € 13,00 per gli over 65 o studenti di età compresa tra 6 e 25 anni,
-  Gratis per i bambini da 0 a 6 anni e per residenti o nati a Venezia;
-  € 15,00 - guide e utilizzo auricolari per visita Palazzo Ducale e Museo Correr;
-  € 20,00 - motonave per Venezia e ritorno per i giorni di venerdì e sabato;
-  € 10,00 - bus navetta da campeggio ad imbarcadero e viceversa.

Il Raduno è a numero chiuso con prenotazione obbligatoria.
Al raggiungimento del numero previsto verrà attivata la lista di attesa.


Per prenotare necessita versare, dopo aver ricevuto il benestare del referente, a mezzo bonifico la somma concordata per il soggiorno di 3 notti direttamente all’ Agricampeggio MOSE.
Le coordinate per il pagamento verranno comunicate solo alle persone interessate che avranno concordato con Anna la preiscrizione telefonica.

Tale somma versata, non sarà restituita in caso di rinuncia alla partecipazione al raduno.

Coloro che hanno diritto alla riduzione per l’entrata ai musei dovranno inviarci la copia della carta d’identità al fine di facilitare la prenotazione dei biglietti.
Al Palazzo Ducale e al Museo Correr è vietato l’ingresso agli animali.

Il Camper Club "La Granda" Italia si riserva di apportare modifiche al presente programma

REFERENTI Per informazione e iscrizioni telefonare o scrivere a:

Per la sezione Ruggiano Anna Tel: 347 6844094  (Chiamare pomeriggio dalle 16.00 alle 19.00)  Email: aruggiano61@gmail.com
Per la Sede del Club Tel. Cinzia pomeriggio 15-18 al 0143837604 oppure scrivere a sede@camperclublagranda.it


Mappa del luogo del raduno: