Irlanda

CARISSIMI AMICI E COMPAGNI DI VIAGGIO,
del tour  “IRLANDA 1”

…” da uno a colonna…”
…queste semplici parole mi riecheggiano ancora nella mente, mentre la mia mano cerca il microfono del C.B. per parlarvi, per darvi le istruzioni sul percorso e le obsolete, ma opportune, raccomandazioni …, ma è ora di ritornare alla realtà.
Dopo aver percorso un tratto di strada ed un pezzetto, seppur piccolo,  delle nostre vite INSIEME, ora ognuno dei “19 bellissimi equipaggi” ha preso direzioni diverse. C’è chi è rientrato a casa, ci auguriamo senza particolari problemi,  mentre i più fortunati  che stanno girovagando per l’Europa, godranno ancora  di una bella fetta di vacanza, assaporando per altri giorni, la gioia del viaggio in camper!
Anche Nirvana ed io siamo rientrati nel primo pomeriggio di domenica,  concludendo con un gruppetto di amici la cavalcata attraverso Scozia, Francia, Belgio, Lussemburgo, Germania ed infine Austria, fino ad arrivare con soddisfazione a casa!
Una volta sistemate le più urgenti incombenze, nelle tranquille ma…piovose… serate bolzanine,  non potevamo non farci ritornare alla mente tutte le immagini e i momenti salienti del lungo viaggio appena concluso, che ha toccato il suolo di svariate nazioni  europee….!
L’Irlanda è davvero una bella isola … viaggiare in camper è davvero entusiasmante … e spostarsi in colonna con un gruppo di Amici è davvero gratificante e un gran bel colpo d’occhio per tutti coloro che ci hanno visto transitare  salutandoci con simpatia…!
Ed ecco che quelle che erano le nostre idee,  i nostri  progetti e le nostre lunghe  e spesso difficili programmazioni sulla carta, con le località cerchiate di rosso  sulle cartine geografiche della Cornovaglia e dell’Irlanda, i relativi percorsi, con tutte le più disparate possibilità, si sono concretizzate.
Sono state vissute quotidianamente sensazioni diverse,  impegni coinvolgenti e gratificanti con qualche naturale contrattempo, il tutto in un bel “girotondo” composto da 19 mezzi  scattanti,  38 amici di viaggio allegri,  simpatici, sempre disponibili e 4 affettuosi cagnolini, il tutto condito dal  cielo  azzurro, e da un sole che ha riscaldato l’aria e i cuori  !
Ripercorrendo, l’una dopo l’altra, tutte le giornate fin dalla prima serata a Canterbury con la consegna di una ben augurante benedizione celtica del viaggiatore, ci siamo resi conto di quanti e quanti kilometri le nostre ruote abbiano macinato, di quanto i motori abbiano lavorato, di quanto sia stato il vostro impegno nel seguire la “strada” che i due avventurieri in testa al gruppo, hanno programmato per farvi conoscere questa bellissima terra d’Irlanda.
Dalla Cornovaglia, con le sue bellezze, la storia di Re Artù, ed il minuscolo Minack Theater, fino ad arrivare alla magica Irlanda, percorrendo ogni genere di strade, dalle più comode, alle più …rumorose, per terminare con le più anguste e tortuose stradine – come non ricordare la Sky Road - viaggiando tra foreste di rododendri, di fucsie, di ginestre, tra prati, colline, pecore ed agnelli, ed infine ..   ” I Cieli d’Irlanda” magici, spettacolari, entusiasmanti…che parlano della bellezza di questo territorio dai mille e più volti, dai mille e più colori.

….dal Donegal alle isole Aran
e da Dublino fino al Connemara
dovunque tu stia viaggiando
con zingari o re
il cielo d’Irlanda si muove con te…


Cari amici, nel ringraziarvi ad uno ad uno per la vostra collaborazione nelle diverse occasioni,  come promesso tutto ciò che abbiamo visto e provato sarà racchiuso nelle fotografie dell’amico Pierino, equipaggio n°3, rivisitato nel filmato dell’amico Renato, equipaggio n°20 e nella cronaca giornaliera di Nirvana, in modo tale che le sensazioni e le emozioni provate rimangano indelebili nei nostri cuori e nei nostri occhi.
Crediamo però che tutto questo non dovrebbe essere confinato solo nel nostro ricordo e nei nostri pensieri, ma dovrebbe essere condiviso ed ampliato con tutti gli altri Soci del Club, con gli amici e con tutti coloro che amano il mondo del Plein Air e l’abitar viaggiando, con lo stesso nostro entusiasmo!

Buona strada e a presto.
Vitto e Nirvana

Le fotografie del viaggio