La Granda Russia 12

CAMPER CLUB LA GRANDA
TOUR A MOSCA, SAN PIETROBURGO E ANELLO D'ORO
"LA GRANDA RUSSIA 12" (dal 4 al 21 Agosto 2012)


Benvenuti a tutti nelle pagine del sito internet dedicato al viaggio "La Granda Russia 12"

“La Granda Russia 12”, la nota dei coordinatori
di Piero e Cinzia Marenco


Era questo il nostro decimo viaggio in terra di Russia, ma non per questo eravamo certi di tutto quanto avremmo trovato su strada durante i giorni della manifestazione.
Anche quest'anno abbiamo accompagnato come coordinatori del Camper Club la Granda Italia un gruppo di camperisti in Russia e come sempre dobbiamo dire che ogni anno è una nuova avventura, nuovi amici, nuove situazioni, spesso nuovi luoghi. Questo tipo di viaggio in gruppo e in colonna su strada ha insito in se tre aspetti; un aspetto turistico per i tanti bellissimi luoghi visitati, un aspetto che solo il camper sa dare che è quello di potersi calare nella realtà del paese che si visita a stretto contatto con le popolazioni locali e per ultimo, ma non meno importante, un aspetto umano di socializzazione e aggregazione.
I componenti del viaggio, provenienti da molte province italiane, dopo alcuni giorni hanno intrecciato amicizie che andranno oltre il tempo dello stesso.
Questi tre aspetti, in sinergia tra loro, giorno dopo giorno hanno fatto si che il nostro “stare insieme” si trasformasse da obbligo, per motivi di organizzazione, a qualcosa di spontaneo, che ha lasciato a fine viaggio molti dei partecipanti con la nostalgia di aver concluso un’esperienza unica e forse irripetibile, impressione che traspare in effetti anche dai commenti che abbiamo ricevuto nel dopo viaggio da alcuni e che potete leggere nella pagina "I vostri commenti".
Nei viaggi di gruppi in colonna e che durano parecchi giorni, il nostro ruolo è importante, e noi ne siamo consapevoli, ma è importante perchè sappiamo a priori che proponendo il turismo itinerante in luoghi dove è ancora un argomento dei quali pochi ne conoscono l'esistenza, giorno dopo giorno possono presentarsi problematiche non preventivabili in anticipo e pertanto il nostro compito è proprio quello di fare da "tramite" tra l'Agenzia, che ci accompagna ed il gruppo, tutto questo per far si che la vacanza si possa godere ogni giorno sino in fondo.
Tutto questo riesce se nel gruppo vi sono persone che recepiscono queste problematiche e che per carattere sono positive e con un grande senso di altruismo.
Giorno dopo giorno si è creata quella sinergia tra agenzia, coordinatori e gruppo che ha la capacità di produrre dei grandi risultati sul piano umano e sui rapporti interpersonali tra tutti i partecipanti.

Analizzando il viaggio possiamo dire che per la prima volta abbiamo sperimentato una frontiera nuova e particolare, una frontiera a prenotazione. Arrivati nel grande piazzale, con poco traffico e quasi nessuna “coda”, ci siamo parcheggiati di fronte a dei grandi display luminosi dove ogni tanto vedevamo scorrere  le sigle delle nostre targhe, quello era il segnale di entrare in frontiera. Abbiamo impiegato tra la frontiera Estone e la frontiera Russa circa 4/5 ore, tempo accettabile perché  ci sono capitate negli anni scorsi anche passaggi dove abbiamo impiegato 14/16 ore.
Il secondo giorno dopo l’ingresso siamo arrivati a Mosca nel tardo pomeriggio, dopo averla attraversata per tre quarti per giungere al Parco Sokolniki dove lo scorso anno abbiamo inaugurato la prima area sosta Russa.

Non possiamo dimenticare, momenti particolari del nostro stare insieme, i nostri giovani che da subito si sono trovati e non vi è stato un solo momento nel quale vi sia stato tra di loro qualche problema.
Un  episodio che ci ha fatto riflettere è stato l'incontro con il prete del paesino di Sulosh, nella sperduta campagna Russa dell'Anello d'Oro, dove abbiamo lasciato veramente tanti aiuti umanitari e dove il Prete, che ci ha ricevuto nella sua umile casa, non sapendo come sdebitarsi, oltre ai ringraziamenti, è salito sul campanile della chiesa per offrire a noi un concerto di campane da lui eseguito. Sono arrivate tre ragazzine con i bellissimi costumi locali e hanno dedicato al gruppo due canzoni ricevendo tanti applausi da parte nostra anche per la loro semplicità e per un magnifico sorriso. E’ doveroso ricordare anche la nonna di circa 80 anni che siamo andati a trovare in una Isba di fronte alla chiesa. Pur con la difficoltà nel comunicare con lei non sono mancati momenti veramente belli “umani”, la nonna (Babuska) con larghi sorrisi ci ha presentato la figlia e la nipote ed è scattata l’immancabile foto ricordo.
Come dimenticare lo stupore di due componenti del gruppo che hanno compiuto gli anni proprio nella serata finale della cena nel prestigioso Ristorante Trojka quando sono stati chiamati sul palco ed è arrivato un cameriere con la torta di compleanno accompagnata da un coro di “Tanti auguri …” profuso da oltre 60 persone.
Non ci stancheremo mai di dire che in questi viaggi l'aspetto di gruppo, la sinergia tra il gruppo, l'ambiente ed i coordinatori sono gli ingredienti che più di tutti riescono a creare quel "quid" che farà ricordare questa vacanza di gruppo per molti anni ancora, un qualcosa che va oltre ogni aspettativa e che non è possibile a volte capirlo sino in fondo se non si "vive" in diretta.

Ringraziamo pertanto da questa pagina veramente TUTTI i partecipanti al viaggio, nessuno escluso, per il loro comportamento e per il loro spirito di adattamento ad un viaggio del genere lungo, faticoso in parte ed in compagnia di tante altre famiglie.

Un ringraziamento va all'agenzia "La Strada Viaggi" ed alle persone che sono state con noi 24 ore su 24 per 18 giorni, la bravissima Irina in veste di accompagnatrice del gruppo, ma che si è rivelata una vera  amica sempre presente e disponibile per tutti, il   titolare dell’agenzia, Eugenio, sempre con il sorriso e sempre pronto anche  lui ad ascoltare tutti.
Insieme a loro abbiamo scoperto una terra ricca di opere e monumenti eccezionali, un popolo meraviglioso con il quale non abbiamo avuto problemi ad instaurare con loro rapporti di amicizia ed ovunque siamo stati accolti con un sorriso di benvenuto.

E' doveroso ringraziare da questa pagina alcuni equipaggi che hanno voluto dedicare parte del proprio tempo all'organizzazione:

- a Rodolfo e Donatella che hanno seguito la logistica dei parcheggi e di supporto ai distributori durante il rifornimento di carburante e hanno dato una mano significativa per l’organizzazione dei vari arrivi serali.

- a Lionello e Gabriella i quali hanno svolto il ruolo di "ponti ripetitori" centrali del gruppo, figure importantissime in quanto gli unici in grado di ricevere e dare notizie a tutti quando la colonna per vari motivi o per traffico di città, si trova troppo lunga, attraverso loro, i contatti, dal primo equipaggio all'ultimo..

- a Franco e Maria Pia i quali hanno svolto il ruolo di "ponte di coda" del gruppo, ruolo che in una colonna di camper riveste delle problematiche particolari, specialmente quando ci si trovava ad essere "lunghi" circa 3/4 Km, quando ci si rende conto che occorre portarsi sotto ecc.

Credo sia doveroso ringraziare anche l’equipaggio composto da Riccardo e Patrizia i quali sono stati gli “angeli custodi” di un altro equipaggio  particolare  composto da due signore  Franca e Carla alle quali è andata da subito la simpatia del gruppo per il loro “coraggio” di partecipare ad un viaggio così complesso, ma che hanno superato più che brillantemente la prova, con l’aiuto  ed i consigli di Riccardo e Patrizia.
 
Il "Camper Club La Granda Italia" e l'Agenzia "La Strada Viaggi" ci sono impegnati al meglio delle possibilità e delle loro esperienze per fare in modo che questa vostra vacanza potesse trascorrere nel migliore dei modi in quella stupenda nazione che è la Russia, che pur con mille contraddizioni, sa dare al turista, ma in special modo al "turista camperista", emozioni non comuni in tanti altri stati europei
Nei saluti finali, era palpabile la commozione di molti, ciò che era nato tra di loro andava oltre il lato turistico del viaggio, nelle fotografie, nelle cronache, nelle impressioni del sito internet cercheremo di far rivivere l’atmosfera di questa stupenda estate 2012

Una bella composizione dove sono presenti alcuni dei punti più caratteristici del viaggio

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Attestato rilasciato dal Camper Club la Granda Italia ad ogni famiglia partecipante al viaggio opera di un pittore di San Pietroburgo

Altre pagine del viaggio

I vostri commenti

In questa pagina sono riportati i vostri commenti del viaggio, le vostre emozioni, come avete vissuto questa avventura particolare e sono molto importanti per dare indicazioni a chi in futuro vorrà pensare a questo tipo di viaggi.
Vi ringraziamo di questo apporto che avete voluto dare a noi ed a tutti i visitatori di questa pagina del sito.

Le fotografie del viaggio

Nelle fotografie che seguono l'intenzione è di raccontarvi la storia del viaggio, le emozioni dei partecipanti, gli aspetti turistici, ma anche gli aspetti ludici, di aggregazione e che è una forte componente di un viaggio in gruppo di parecchi giorni