Editoriale

di Alberto Pozzo
(dal giornale del Camper Club La Granda "INSIEME" N.170 - 1/2017)

Anno nuovo !

L'editoriale di inizio anno non é mai facile, perché si rischia di cadere nelle solite frasi scontate e spesso retoriche che, francamente, suonano sempre piuttosto vuote e senza una vera partecipazione.
Gli stessi festeggiamenti della notte di San Silvestro, caratterizzati da un'euforia spesso sopra le righe, assomigliano più al desiderio di esorcizzare il timore del futuro che non alla gioia di trascorrere una serata in allegria con amici e parenti.
Credo comunque che ognuno di noi dovrebbe prendere spunto dal passaggio dal vecchio al nuovo anno per cercare di avviare quei cambiamenti che abbiamo più volte procrastinato per pigrizia o timore el nuovo.
E non parlo certamente di cambiamenti radicali, che quasi sempre si affrontano quando la situazione é ormai compromessa e ci troviamo immersi in un clima da ultima spiaggia.
Parlo invece di piccoli passi che, se proseguono con costanza nella giusta direzione, possono portare a cambiamenti anche importanti.
E‘ da questa riflessione che ho preso spunto per mettere in pratica una prima fase di modifiche, soprattutto di carattere grafico, che trovate a partire da questo numero di Insieme.
Certo, la linea editoriale resta sempre concentrata sull'infomare i soci degli eventi di interesse generale o sui raduni ed i viaggi che vengono organizzati dal Camper Club "La Granda" Italia, sentivo tuttavia l'esigenza di dare al nostro periodico una veste più accattivante che al contempo ne faciliti la consultazione.
In futuro ci saranno altre "correzioni di rotta", perché Insieme é come un cantiere aperto, che si evolve non solo confrontandosi con spirito di autocritica con le altre tendenze editoriali ma soprattutto tenendo conto delle esigenze che nascono all'interno del mondo de "La Granda".
Spero che questo primo passo incontri la vostra approvazione, a conferma che la strada intrapresa tre anni fa prosegue sempre nella giusta direzione.
Ricordando infine che siamo al primo numero del 2017, non concluderò semplicemente con L'augurare a tutti una buona lettura : abbiamo iniziato un nuovo anno, facciamo tutti tesoro delle esperienze passate, perché esse valgono più di tante parole.

Felice anno a tutti voi!