Capodanno 2018 Bevilacqua

CAMPER CLUB “LA GRANDA” ITALIA
CAPODANNO 2018  AL CASTELLO DI BEVILACQUA
DAL 28 DICEMBRE 2017 AL 2 GENNAIO 2018

Saremo ospitati nel parco del Castello per un Capodanno in terra Veneta

PREFAZIONE

In questa pagina verranno inseriti eventuali aggiornamenti.

AGGIORNAMENTO DEL 19-07-2017

PRIMA BOZZA DI PROGRAMMA  SENZA COSTI I QUALI SARANNO INSERITI AI PRIMI DI SETTEMBRE

I luoghi maggiori che visiteremo

CASTELLO DI BEVILACQUA
Il Castello fu eretto nel 1336 da Guglielmo Bevilacqua e successivamente completato dal figlio Francesco. Circondato da un ampio fossato e da tre ordini di mura fortificate, collegate con un ponte levatoio, il Castello aveva sia funzione difensiva che di rappresentanza.
Nel corso dei secoli fu notevolmente danneggiato, a causa delle innumerevoli guerre contro la Repubblica di Venezia, che se ne era impossessata. A partire presumibilmente dal 1532 Gianfrancesco Bevilacqua commissionò a Michele Sanmicheli il completo riammodernamento dell’edificio medievale, che venne così trasformato in villa e dotato di nuovi e più comodi interni. Nel 1756 Gaetano Ippolito Bevilacqua riprese i lavori restaurando gran parte dell’interno del Castello, che però venne successivamente dato alle fiamme dalle truppe austriache. Per questo fu nuovamente rimesso a nuovo, nel 1860, da Felicita Bevilacqua ed il consorte, che conferirono all’intero complesso un’immagine neogotica in accordo con il gusto romantico del tempo.
Dal 1990 la famiglia Iseppi-Cerato ha avviato importanti opere di ripristino, che hanno contribuito a riportare gli interni cinquecenteschi del Sanmicheli al loro antico splendore. La raffinata eleganza rinascimentale rivive nei saloni delle feste, finemente preziosi nei dettagli, che regalano ai visitatori il piacere esclusivo di un’estetica raffinata e di un gusto senza tempo.

COLOGNA VENETA
Adagiata nella bassa provincia veronese, Cologna Veneta è un interessante centro archeologico. Infatti una ricca e interessante raccolta di reperti e testimonianze del passato di questo territorio è esposta nella sale del Museo Civico Archeologico della cittadina, all'interno del Palazzo del Monte di Pietà.
Cologna Veneta vide dapprima la presenza dei Romani, poi divenne feudo del vescovo di Vicenza, e verso la metà del 1100 entrò a far parte del territorio di Verona. Seguirono i domini di Ezzelino da Romano, degli Scaligeri - che fecero costruire le mura di cinta e completarono il castello -, dei Carraresi e dei Visconti, fino a quando, nel 1405, la popolazione si consegnò spontaneamente alla Serenissima.

LONIGO
Affetta da un latente desiderio di pace e tranquillità, Lonigo in provincia di Vicenza (da cui dista appena 22 km) nel Veneto non sembra affatto una cittadina da 16 mila abitanti poiché la sua ruralità e rimasta ancorata a un'epoca di calde tradizioni ancora oggi raggianti e trasmesse di generazione in generazione lungo un sottile filo che unisce le sue frazioni, Almisano, Madonna, Monticello e Bagnolo, quest'ultima sorta di appendice
della località.
Storia ed origine del nome
Come moltissime altre realtà disseminate nella penisola italiana, la storia di Lonigo ha inizio dall’edificazione di un nucleo castellare volto a proteggere un primo embrione d’abitato da incursioni e violenze esterne: ad assolvere il compito fin dalla sua messa in funzione fu il castello dei Malacappella, costruito nel IX secolo e soprannominato in un primo tempo "Cà mano", poi soltanto "Castellazzo", classico fortilizio eretto con i criteri feudali imponenti.

SOAVE
Basta il nome ad accarezzare i sensi, adevocare immagini sublimi e atmosfere dolci. Fa pensare ad un borgo accogliente, a ritmi di vita pacati e a una  natura pacifica, ma anche a un vino bianco DOC prelibato.
In effetti Soave, comune in Veneto di 7 mila abitanti, é agghindato da una collana di filari di viti, che ricamano Ie alture della provincia Verona e producono un’uva dorata ≴
dal gusto delicato e inebriante. La produzione del Soave e del Recioto di Soave si concentra sulle zone collinari e la pianura immediatamente a ridosso dei rilievi, ma parte del territori odi Soave é incluso anche nella produzione del Valpollicella e dell'Amarone, due splendidi vini neri, eccellenza del veronese.

PADOVA
Una città antica, culla di università e commerci, che ha sempre avuto una particolare attenzione per l'arte, la cultura e la scienza. Una città da scoprire a piedi o in bicicletta, con lentezza e curiosità. Una città che presenta numerosissimi attrattori spesso poco noti: perché al di là della Cappella degli Scrovegni, dove Giotto ha dipinto uno dei suoi capolavori, in pochi conoscono tutti i musei, i giardini, le chiese, i monumenti che offre Padova. Ecco perché partire alla sua scoperta può rivelarsi una piacevolissima sorpresa.
GLI AFFRESCHI DI GIOTTO E GIUSTO
Uno dei cicli di affreschi medievali più famosi al mondo è quello che decora la cappella degli Scrovegni. A realizzarlo fu Giotto, nel 1305, su commissione del nobile patavino Enrico Scrovegni, che voleva esservi sepolto. D'obbligo una visita per ammirare il ciclo della vita della Vergine e del Cristo (meglio prenotare); ma senza dimenticare che affreschi altrettanto suggestivi si trovano all'interno del battistero di San Giovanni Battista: qui fu Giusto de' Menabuoi a realizzare il capolavoro (1376-78)
LE PIAZZE: DALLE ERBE AL PRATO
C'è Piazza delle Erbe, il fulcro commerciale della città, sede del mercato ortofrutticolo e fiancheggiata dal bellissimo palazzo del Municipio: qui è d'obbligo fermarsi la sera per uno spritz. Poi c'è piazza dei Signori, con il palazzo del Capitanio: il suo orologio, primo in Italia, indica oltre alle ore, i mesi, il giro del sole per lo zodiaco, le fasi lunari e i moti dei pianeti. E poi Prato della Valle, una grandiosa piazza triangolare che fino al 1775 era un acquitrino insalubre: grazie al provveditore della Serenissima Andrea Memmo diventò un grande giardino ovoidale circondato da un canale e da una serie di statue di personaggi illustri. Si dice che sia la piazza più grande d'Europa.
L'UNIVERSITA'
Celebre è l'Università di Padova, una delle più antiche d'Italia e d'Europa. E celebre è il suo teatro anatomico, inaugurato nel 1595, il primo spazio permanente di pubblica esposizione della scienza in Europa. La forma ellittica a cono rovesciato consentiva una perfetta visione da parte di oltre 200 studenti. Oggi è possibile visitare il teatro insieme a Palazzo del Bo, dove recentemente è stata aperta anche la parte novecentesca, realizzata da Gio Ponti.

La Pontificia Basilica di S. Antonio,
che i padovani chiamano Il Santo, è il principale monumento di Padova e uno tra i maggiori capolavori d’arte del mondo. Riconosciuto dalla Santa Sede come Santuario internazionale, è anche uno dei più celebri e frequentati luoghi di culto della cristianità.
L’architetto è sconosciuto; probabilmente fu un francescano di genio e di vasta cultura figurativa. Il tempio fu iniziato nel 1232 a onore di s. Antonio di Padova e fu compiuto nella sua parte principale sul finire del 1200.
Se nell’insieme il maestoso edificio palesa un forte influsso della Basilica di S. Marco in Venezia, nelle strutture massicce e imponenti è schiettamente romanico, mentre l’intera parte absidale slanciata e con le nove cappelle a raggiera appartiene al più puro gotico. Queste diverse e contrastanti caratteristiche sono fuse in un insieme del tutto originale, che a prima vista distingue la nostra Basilica da ogni altro tempio medievale. L’esterno si presenta quanto mai pittoresco, specie visto dall’abside; invece l’interno è caratterizzato da un’austera grandiosità.

VILLA BADOER A FRATTA POLESINE
unico sito Unesco della provincia di Rovigo, realizzata da Andrea Palladio nel 1556. La Villa è il fulcro architettonico su cui è stato costruito il centro di Fratta Polesine e spicca per la dominanza visiva sul paesaggio circostante, in quanto sopraelevata rispetto al piano campagna, essendo stata costruita su di un basamento di pietra al fine di salvaguardarla da eventuali esondazioni dei fiumi ed amplificarne l’impatto-scenico.

Programma

Giovedì 28 dicembre 2017
Arrivo e sistemazione equipaggi
Sistemazione nel parcheggio antistante al Castello di Bevilacqua (VR)
Alla sera riunione presentazione programma 

Venerdì 29 dicembre 2017
con il BUS e la guida si va a:
- Cologna Veneta 
- Lonigo – Villa Pisani -Bonetti del Palladio
- Teatro di Lonigo
- Soave – Visita alla Cantina di Soave  con degustazione
- visita borgo -  Castello
Sera cena programmata al Castello    e  utilizzo sala riunioni

Sabato 30 dicembre 2017
con il BUS e la guida si va a:  
PADOVA (itinerario consigliato dalla guida)
L'itinerario pensato per voi unisce l'anima religiosa di Padova, con la visita del Santo, e il suo cuore medievale con le Piazze Erbe e Frutti, il Salone  e i suoi affreschi, il mercato all'aperto e il sottosalone, l'università Palazzo del Bo', l'eclettico Caffè Pedrocchi. Durante l'itinerario vedremo anche Piazza dei Signori con il Palazzo del Capitanio, il Ghetto e alcuni particolari di Padova romana (Porta Altinate).
Nel pomeriggio la visita alla Cappella degli Scrovegni e alla Pinacoteca ci permetterà di fare un excursus nell'arte del 300 e del 400 a Padova, conosciuta anche come "Città dell'Affresco".
Alla sera cena al Castello e utilizzo sala riunioni

Domenica 31 dicembre 2017
con il BUS e la guida si va a:
Villa Badoer a Fratta Polesine, unico sito Unesco della provincia di Rovigo, realizzata da Andrea Palladio nel 1556. La Villa è il fulcro architettonico su cui è stato costruito il centro di Fratta Polesine e spicca per la dominanza visiva sul paesaggio circostante, in quanto sopraelevata rispetto al piano campagna, essendo stata costruita su di un basamento di pietra al fine di salvaguardarla da eventuali esondazioni dei fiumi ed amplificarne l’impatto-scenico  Eventualmente si può abbinare la visita della Villa con Casa Matteotti, annessa, raggiungibile in 2 minuti a piedi.
Proseguimento per Pincara e visita alle famose Distillerie Mantovani con annesso Museo aziendale e degustazione gratuita di creme/liquori e distillati analcolici in abbinamento a salumi e affettati locali. 
Rientro per le 12.30 
SERA ……CENONE MEDIOEVALE AL CASTELLO

Lunedì 1 gennaio 2018
Pomeriggio:  Visita al castello di Bevilacqua con la guida
Sera Cena di chiusura

Martedì 2 gennaio 2018
Saluti  e rientro alle rispettive destinazioni

N.B I COSTI SARANNO INSERITI IN RETE AI PRIMI DI SETTEMBRE
Costi:

VACANZA IN CAMPER - SOCI
Per equipaggio di DUE persone: euro ....... con assicurazione  (facoltativa): Euro ......
Per equipaggio di UNA persona: euro ....... con assicurazione (facoltativa): Euro .......
Per ogni ADULTO in più (over 18 anni): euro  ....... con assicurazione (facoltativa): Euro .....
Per bambino DA 11 a 17  anni: euro ......,  con assicurazione (facoltativa): Euro ......
Per bambino SINO a 10 anni: euro........,   con assicurazione (facoltativa): Euro .......

 
N.B per i NON soci e simpatizzanti del Club, alle cifre  indicate,  sul LUOGO dovranno versare 20 euro ad equipaggio.
Le prenotazioni per i NON soci si apriranno il giorno 9 ottobre 2017


La quota indicata comprende:
- Sosta nel parcheggio del castello
- Cena di benvenuto
- Cenone di Capodanno e Veglione
- Cena di arrivederci
- Bus, guida e ingressi previsti per escursione del giorno 29 dicembre
- Bus e guida e ingressi previsti per escursione del giorno 30 dicembre
- Bus e guida e ingressi previsti per escursione  di mezza giornata del giorno 31 dicembre
- Borsa di benvenuto

LA QUOTA NON COMPRENDE:

- tutto quanto non compreso ne "La quota comprende"
- assicurazione annullamento viaggio

ISCRIZIONE ALLA VACANZA

NOTA
Il Camper Club “La Granda” Italia non è da ritenersi responsabile di eventuali variazioni di programma per cause non imputabili alla nostra organizzazione ma per eventi particolari che esulano da tutto quanto indicato nel programma e di questo ne daremo immediato riscontro.


Il raduno è a prenotazione obbligatoria ed è limitato ad un numero MAX di 100 persone.

Il raduno si farà solamente se raggiungeremo il numero indicato

ATTENZIONE
Le prenotazioni saranno aperte per i soci dal giorno 11 settembre telefonando esclusivamente a partire dalle ore 15.00 alle ore 18.00 al numero 329 5741532 della Sede del Club e lasciando i vostri dati anagrafici compresi di numero telefonico:
Solamente dopo il consenso potrete effettuare il bonifico bancario rispettando le modalità sotto indicate.
Vi ringraziamo per la vostra collaborazione, in questo modo (specialmente a numero quasi raggiunto) si evitano spiacevoli episodi di dover respingere qualche iscrizione per mancanza di posti.

POLIZZA ANNULLAMENTO VIAGGIO
E’ inoltre possibile stipulare una polizza per assicurare la somma spesa in caso di rinuncia forzata dovuta a motivi di salute.
Sarà sufficiente integrare la somma da versare con una quota aggiuntiva del 6% come indicato nei costi.

L'assicurazione è prestata entro il massimale indicato in polizza fino ad un massimo di € 10.000,00 e con uno scoperto pari al 15% da calcolarsi sul corrispettivo di recesso (con esclusione delle tasse di iscrizione, diritti di Agenzia e i visti) con il minimo di € 50,00 per persona.
Lo scoperto non verrà applicato nei casi di decesso o ricovero ospedaliero.

NB. la polizza potrà essere stipulata SOLAMENTE sino a 30 giorni dalla vacanza, NON dopo

ATTENZIONE: per chi stipula la polizza assicurativa annullamento viaggio si ricordi di fornire ASSOLUTAMENTE il CODICE FISCALE di tutte le persone dei componenti dell'equipaggio.

IMPORTANTE:
per la registrazione nel campeggio e per l'eventuale assicurazione di annullamento che potreste stipulare, abbiamo bisogno di alcuni dati.


Siete pregati di compilare il MODULO DI ADESIONE che trovate a questo link: CLICCA QUI

Ti interessa il programma completo di tutti i testi?, lo puoi scaricare questo LINK

Il modulo di adesione è in formato Word, dopo la compilazione salvatelo e rinominatelo con il vostro nome e cognome ed inviatelo al seguente indirizzo e-mail: sede@camperclublagranda.it  

NON INVIATE FILE PDF IN QUANTO DOVENDO INSERIRE I VOSTRI DATI IN UN DATABASE, DOVREMMO RIDIGITARLI TUTTI, CON POSSIBILITA’ DI COMMETTERE  ERRORI

A seguire le indicazioni dove effettuare il bonifico per il SALDO  VIAGGIO ALL'AGENZIA V. COME VIAGGIO

Coordinate bancarie per il versamento

Banca: Banco Popolare Società Cooperativa
Conto intestato a: V Come Viaggio SAS
IBAN: IT59L0503448451000000000465
causale: "BE17 ... VOSTRO COGNOME – Capodanno 2017 Bevilacqua”


ATTENZIONE:
Siete vivamente pregati di indicare nella causale del versamento il CODICE “BE17” che abbiamo indicato, seguito dal vostro nome e cognome.
Dopo aver effettuato il versamento si prega di voler inviare copia della ricevuta dell’avvenuto bonifico al numero di Fax 0143-824406 oppure mediante la scansione della ricevuta una mail a sede@camperclublagranda.it  
In caso di rinuncia al raduno, la quota versata per chi non ha sottoscritto l'assicurazione, verrà restituita SOLO se l'organizzazione riuscirà a sostituire l'equipaggio.

ATTENZIONE:

Dopo aver effettuato il versamento si prega di voler inviare copia della ricevuta dell’avvenuto bonifico al numero di Fax 0143.86677 oppure mediante e mail a  info@vcomeviaggio.it   

Dopo aver eseguito il bonifico dovete scaricare il modulo in formato Word indicato a seguire dove dovrete indicare SCRIVENDO IN STAMPATELLO i dati che vi sono richiesti.
I dati servono per la registrazione anticipata nel campeggio, per i Bus, per stipulare la copertura sanitaria e per chi la indica, stipulare la polizza annullamento viaggio per problematiche di salute personali e dei parenti di primo grado.

Fate molta attenzione a controllare  i dati prima di inviare il modulo e vi CHIEDIAMO LA CORTESIA di inoltrarcelo SEMPRE e SOLO in formato Word (un software che tutti possedete e che dovete utilizzare per compilarlo) perchè dobbiamo acquisire i vostri dati sulla scheda con un copia/incolla. Se ce lo inviate in altri formati, PDF, JPG ecc. dobbiamo ridigitare i vostri dati con la possibilità di commettere errori che nel caso di stipula di Polizze assicurative è molto importante.

Scarica il modulo per i dati in formato Word (modulo_capodanno_bevilacqua_2017.doc),  oppure chiedi a   di inviartelo a Cinzia scrivendo a sede@camperclublagranda.it 

Il modulo di adesione è in formato Word, dopo la compilazione salvatelo e rinominatelo con il vostro nome e cognome ed inviatelo al seguente indirizzo e-mail: sede@camperclublagranda.it  

NON INVIATE FILE PDF IN QUANTO DOVENDO INSERIRE I VOSTRI DATI IN UN DATABASE