Russia, i popoli del Volga

 

I viaggi della "Granda"

senza sorprese, dove il partecipante impiega il suo tempo per conoscere e scoprire tutto quanto gli viene prospettato da un ricco programma turistico, senza spendere più nulla nel corso del viaggio.


CAMPER CLUB “LA GRANDA” ITALIA
LUNGO IL VOLGA
RUSSIA, IL VOLGA ED I POPOLI DEL VOLGA 2017" (dal 2 - 27 Agosto 2017)


Organizzato per il Camper Club "LA GRANDA” Italia nel mese di Agosto 2017 dall'agenzia "LA STRADA" per la parte relativa alla documentazione di viaggio e per la parte relativa ai servizi in loco e dal supporto dell’agenzia “V Come Viaggio”   per l’ottenimento dei visti al Consolato Russo in Italia

 

DURATA: 26 giorni
GIORNI DI SOSTA: 7
ESCURSIONI INCLUSE: 11
LUNGH. PERCORSO: 5750 km
TAPPA PIU' LUNGA: 480 km
TAPPA PIU' CORTA: 180 km
INIZIO TOUR A: confine Lettonia-Russia
FINE TOUR A:  confine Russia-Lettonia

Il programma non è definitivo e può essere soggetto a variazioni ed integrazioni

Per qualunque informazione con riferimento al viaggio proposto, per dubbi, chiarimenti o altro non esitate ad inviare una mail a sede@camperclublagranda.it o telefonare a Piero al 348.3157404

Chiese, monasteri, città e paesini della provincia russa, laghi salati, montagne e grotte nel deserto, allevamenti di storioni, loti vicino al Mar Caspio, fattorie di cammelli e templi buddisti... Il viaggio lungo il mitico Volga fa vedere i vari volti della Russia.

Volga, il più grande fiume europeo, costituisce il vero cuore della Russia senza il quale non si possono immaginare storia, cultura ed economia del Paese. È uno dei simboli più cari della nazione, fino al punto di essere chiamato dai russi la “Madre Volga” e di essere immortalato in tantissime canzoni popolari. È qui che vivevano i ribelli più infami e rivoluzionari della Russia ed ebbero luogo le battaglie più sanguinose della Seconda guerra mondiale.

Lungo le sponde del fiume sorgono città e monasteri che riportano segni di tante culture, popoli e confessioni: da mercanti russi, cosacchi e coloni tedeschi alle tribù tartare e calmucche.

Lungo più di 3.500 km, il Volga parte da un piccolo ruscello nel Rialto del Valdaj e diventa un flusso potentissimo che porta nel Mar Caspio circa 8.000 m3 dell’acqua al secondo. Il fiume attraversa una grande parte della Russia Europea, i paesaggi delle sue sponde cambiano dalla taiga alle immense steppe per arrivare a un vero deserto nella parte Sud. Prima di sfociare nel Mar Caspio il Volga forma un enorme delta, luogo di fregola dei famosi storioni, dove si possono ammirare i magnifici campi di loti.

Prefazione

UN PROGRAMMA ANCORA PIU’ RICCO!
• Farvi vedere di più è la nostra priorità, cerchiamo sempre di ottimizzare i nostri viaggi!

VISITE ESCLUSIVE  Come sempre, vi offriamo visite ed escursioni esclusive che solo noi abbiamo inserito nel programmadi tanti altri siti di interesse che spesso rimangono fuori dai tratti turistici.
Saremo felici di farveli conoscere!

Per saperne di più è possibile collegarsi col sito internet www.lastradainrussia.it 
Per informazioni inviare e mail a:
info@lastradainrussia.it  oppure sede@camperclublagranda.it
oppure telefonare a Piero Marenco al 348-3157404

Note importanti

In questa pagina verranno inseriti tutti gli aggiornamenti che le agenzie partner (oppure organizzatrici) ci renderanno disponibili ed alcuni consigli e suggerimenti frutto delle precedenti esperienze. Verranno altresì indicati i tempi e i modi per la preparazione di tutta la documentazione necessaria, le indicazioni per l'utilizzo del percorso migliore per giungere nel paese del punto da dove inizierà il tour.

Per chi è interessato al viaggio e pensa di partecipare (seguendo le modalità descritte a seguire) è pregato di fare riferimento spesso a questa pagina del sito internet.
Questa pagina sarà la SOLA aggiornata in tempo reale man mano che l'agenzia "La Strada" ci fornirà le indicazioni ed i tempi dei vari documenti da preparare, oppure suggerimenti ed altre informazioni inerenti il viaggio. Ogni volta sarà indicato "Aggiornato al....." in modo tale che chiunque potrà avere le informazioni reali del tour

La prime due indicazioni che possiamo fornire da subito per chi fosse intenzionato a partecipare sono le seguenti:

1 - per ogni partecipante occorre il passaporto in corso di validità e che dal momento del viaggio non scada nei SEI mesi successivi al 26 Agosto 2017 (data di uscita dalla Russia), la scadenza deve essere OLTRE il 27 Febbraio 2018. In proposito l’agenzia "La Strada" raccomanda di verificare preventivamente la validità del passaporto onde evitare contrattempi al momento della richiesta dei visti, essendo peraltro quest’ultima operazione effettuata presso le competenti sedi consolari
CONTEMPORANEAMENTE per tutti i partecipanti al viaggio.
2 - E' ASSOLUTAMENTE CONSIGLIATO IL CB di bordo (anche quelli portatili) questo anche per un fattore di sicurezza di ogni singolo. Si viaggerà sempre in colonna e tutte le informazioni di viaggio verranno date dal capocolonna al gruppo. Il CB è altresì essenziale negli attraversamenti dei grandi centri. La colonna si snoda per una lunghezza variabile dai 2 ai 4 chilometri e senza CB si rischia di perdere il contatto. Attraverso l'utilizzo di questo semplice accessorio abbiamo attraversato città come Mosca e San Pietroburgo senza problemi.
In merito all’uso del CB, l’agenzia "La Strada" ricorda che le disposizioni di epoca sovietica che vietavano ai visitatori stranieri l’utilizzo di apparecchi radio-trasmittenti all’interno del territorio russo sono state abrogate da disposizioni del Governo Federale già dal 1993: pertanto alcun impedimento giuridico sussiste e nessuna autorizzazione è richiesta per l’utilizzo di tali strumentazioni
E' anche possibile con una coppia di ricetrasmittenti sui 144 MHz rimanere collegati con il resto del gruppo ma occorre dare una trasmittente al camper che ci precede o ci segue in colonna e nel momento di una comunicazione data via CB la stessa verrà ripetuta da chi ha la trasmittente al camper sprovvisto di CB. Se invece chi non ha il CB con la stessa trasmittente può informare il suo camper ponte e questi darà l'informazione a tutto il gruppo in caso di problemi p di necessità.
E' comunque preferibile essere autosufficienti per queste comunicazioni a meno di non essere una coppia di amici di cui uno con CB e l'altro senza.

Informazioni utili

- a guida del gruppo saranno un referente del Camper Club “La Granda” ed un responsabile dell’agenzia turistica “La Strada”;
- saranno inoltre presenti alcuni equipaggi che opereranno per l’intero percorso al servizio dei partecipanti;
- Eventuali precisazioni e variazioni allo stesso saranno comunicate con il dovuto anticipo
- ogni sera a un’ora prefissata il responsabile dell’agenzia sarà a disposizione dei partecipanti per rispondere ad eventuali domande e fornire precisazioni riguardo al programma di viaggio; potrà inoltre essere d’aiuto per risolvere problemi di carattere pratico quali il cambio di valuta;
- nei luoghi di maggior interesse turistico verrà organizzato un servizio di “transfer” tra l’area di sosta o parcheggio attrezzato e il centro della città;
- i pranzi e le cene, in mancanza di indicazioni precise, verranno consumati individualmente;
- l’attraversamento delle frontiere impegna un tempo difficilmente prevedibile (in media, possono occorrere dalle due alle dodici ore), ad ogni modo i responsabili dell’agenzia turistica “La Strada Viaggi ” prenderanno tutte le misure necessarie per agevolare l’espletamento delle formalità doganali;
- da tenere presente che il fuso orario della Russia è di due ore avanti rispetto a quello italiano.;
- la moneta Russa è il Rublo e la moneta Bielorussa è il Rublo Bielorusso
- per il cambio della valuta vi è la possibilità di cambiare nelle grandi città ed anche di poter utilizzare carte di credito accettate in molti ristoranti e negozi.

Animali al seguito

Con riferimento ad alcune domande che ci sono state poste ribadiamo che non ci sono problemi per il trasporto di cani o altri animali domestici, che dovranno avere i seguenti documenti al momento di entrare in territorio russo:
- libretto sanitario aggiornato (o passaporto europeo) con le vaccinazioni antirabbiche;
- certificato veterinario attestante la buona salute dell’animale a cura del veterinario italiano emesso non più tardi di un mese prima del viaggio in Russia.
- traduzione in russo del precedente certificato (di cui si incaricheranno le agenzie organizzatrici) al costo 20,00 euro, cifra che è al di fuori del costo globale, non sapendo a priori che porterà animali nel viaggio
- in dogana in ingresso si dovrà pagare una tassa di circa 20  euro ad animale.
Occorre altresì precisare che in Russia e Bielorussia non vi sono problemi per il cane (se non di grandissima taglia) sui bus che utilizzeremo per le varie escursioni, ma i nostri amici a 4 zampe NON possono entrare in moltissimi posti di visita che effettueremo (Cremlini, Chiese, Musei ecc) ed anche nei ristoranti, pertanto chi porta il cane deve considerare di lasciarlo sul camper dalle 9 del mattino alle 17 di sera per i giorni dove saremo fermi e si effettueranno escursioni con i Bus.
Nei precedenti anni i cani si sono adattati rapisamente a rimanere sul camper senza problemi

Punti di interesse

Nizhny Novgorod
La “terza capitale russa” situata sulle rive dei due possenti fiumi, il Volga e l’Oka, è una città grande ma affascinante. È stata per molti secoli un importante centro commerciale con la sua enorme fiera, la Yarmarka, fino al punto di essere definita “il portafoglio della Russia”.
Adesso questo capoluogo di provincia è famoso per il suo Cremlino risalente al XVI secolo che si trova in una bellissima posizione dominante sul Volga, numerose chiese e monasteri. Qui si fanno delle piacevoli passeggiate sopra il fiume e lungo le stradine del centro storico in mezzo alle case dei mercanti dell’800.
In epoca sovietica la città si chiamava Gorkij (dal nome dello scrittore Maksim Gorkij) ed era chiusa agli stranieri per vari decenni per causa della presenza delle importanti industrie, incluse quelle militari (ad esempio la costruzione di sottomarini). È qui che alla fine degli anni ’80 fu esiliato Andrej Sakharov, il fisico dissidente insignito del premio Nobel.

Kazan
Il capoluogo della Repubblica di Tatarstan, è il centro amministrativo e culturale dei tatari di oggi, discendenti di una tribù nomade di origine turca.
La città fondata nel circa 1005 fu per molti secoli la capitale del canato di Kazan, finché nel 1552 non fu conquistata da Ivan il Terribile che costrinse il khan musulmano a convertirsi al cristianesimo. Per celebrare quest’evento, a Mosca fu eretta la famosa Cattedrale di San Basilio sulla Piazza Rossa.
Visto che la maggior parte della popolazione è costituita dai tatari, lo spirito nazionale trasmesso in lingua, religione, tradizioni e cucina è molto sentito da queste parti. Tutto ciò spiega un’atmosfera particolare della città che ci ricorda le culture orientali, soprattutto nelle vicinanze delle sue numerose moschee e brulicanti mercati. Lo splendido Cremlino di Kazan fu dichiarato nel 2000 il Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

Ulianovsk
Fondata nel XVII secolo con il nome di Simbirsk, è il luogo di nascita di Lenin (nato Vladimir Ulianov) dove lui passò tutta la sua infanzia.
Nell’epoca sovietica nel centro della città fu realizzata la cosiddetta “area commemorativa” che includeva una piazza e un esteso complesso memoriale.
Adesso le case della famiglia Ulianov, trasformate in musei, oltre a raccontare le vicende del famoso rivoluzionario, offrono una precisa rappresentazione della vita della classe medio-alta del XIX secolo.
È da notare il centro storico della città che con le sue graziose case in legno dipinte a colori sgargianti e le tranquille vie alberate è rimasto pressochè intatto ed evoca le atmosfere della Russia provinciale della fine dell’Ottocento.

Shiryaevo,
il tipico villaggio sul Volga in cui lavorò il famoso pittore russo Ilya Repin, e Samarskaya Luka, una riserva forestale dominata dalle colline rocciose Zhiguli. Sono le zone belle ed accoglienti in cui si possono ammirare dei panorami meravigliosi del Volga.

Volgograd
Nell’epoca sovietica la città fu ribattezzata Stalingrado.
È qui che si svolse l’avvenimento più tragico e più trionfante della storia sovietica, una delle battaglie più decisive della Seconda guerra mondiale in cui la città vecchia fu rasata al suolo e centinaia di migliaia di persone persero la vita, la battaglia di Stalingrado.
I ricordi della grande guerra sono vivi e rappresentati, tra l’altro, nel complesso commemorativo della Montagnola di Mamai (fu il luogo dove si svolsero quattro mesi di combattimenti feroci) ed il Museo della difesa di Stalingrado.

Astrakhan
La città, situata all’estremità superiore del delta del Volga, a circa 100 km dal Mar Caspio, fu fondata dall’Orda d’Oro che controllava questa zona nel XIII secolo.
La città tatara originale fu invasa dalle truppe di Ivan il Terribile che, dopo aver preso Kazan, conquistarono il resto della regione del Volga. Nel 1558 i russi costruirono il cremlino sulla riva sinistra del fiume e fondarono la moderna città di Astrakhan.
Essendo lo snodo dei rapporti commerciali tra Europa, Asia centrale e Caucaso, Astrakhan è sempre stata una città fiorente. Oggi l’economia della città è caratterizzata dalla produzione di caviale, essendo il delta del Volga il luogo di abitazione dello storione e molte altre specie di pesci.
Rappresentando un punto di ritrovo delle culture diverse, Astrakhan è una città affascinante, famosa per il suo imponente cremlino, mercati vivaci e tantissimi ponti e canali.
Astrakhan funge da luogo d’accesso al bel delta del Volga, un ambiente in cui vive il tesoro immenso di flora e fauna, con i suoi meravigliosi campi di fiori di loto.

Elistà
La Repubblica di Calmucchia, di cui Elista è la capitale, è una delle regioni più particolari e meno conosciute della Russia.
I calmucchi sono discendenti del popolo mongolo degli oirati, le cui antiche terre di insediamento sono gli odierni Kazakistan, Siberia meridionale, Mongolia e Cina. Nel XVI-XVII secolo i calmucchi occuparono le steppe a ovest del Volga per essere annessi alla Russia nell’Ottocento.
Calmucchia odierna è l’unico territorio europeo la cui religione nazionale è il buddhismo.
Questo spiega la presenza ad Elistà di splendidi templi, archi imponenti e statue di Buddha.
La città è circondata dalle immense steppe: una zona magica ed affascinante, priva di qualsiasi segno o colore brusco, ma ricca di meraviglie naturali tra cui nominiamo, ad esempio, i laghi salati. Le steppe sono adatte per l’allevamento di cammelli, di cui interi branchi si possono spesso incontrare viaggiando per le strade statali.

Itinerario

Il programma non è definitivo e può essere soggetto a variazioni ed integrazioni
Chiese, monasteri, città e paesini della provincia russa, laghi salati, steppe e deserti, storioni, fiori di loto vicino al Mar Caspio, cammelli e templi buddisti… Il viaggio lungo il mitico Volga fa vedere i vari volti della Russia.

1ºgiorno/ 2 agosto
Lettonia, frontiera
Ritrovo dei partecipanti nel campeggio. Nel pomeriggio avrà luogo la presentazione dei partecipanti, incontro con il rappresentante dell’agenzia viaggi “La Strada”, che fornirà informazioni dettagliate riguardo all’espletamento di alcune formalità burocratiche durante lo svolgimento del viaggio come l’attraversamento delle frontiere. L’esposizione del programma, la formazione della colonna e tutte le spiegazioni ed i chiarimenti relativi allo svolgimento del viaggio. Il “benvenuto” offerto dall’agenzia “La Strada”.

2º giorno/ 3 agosto
Lettonia- La strada M9 (280 km)
Tappa di trasferimento. Attraversamento della frontiera lettone-russa che può richiedere tempi abbastanza lunghi.
La sera arrivo e sistemazione nel campeggio.

3º giorno/ 4 agosto
Strada M9 –  Strada М7 (450 km)
Partenza in direzione di Mosca
In serata, cerimonia di accoglienza in Russia.

4° giorno/ 5 agosto
Strada М7 – Nizhny Novgorod (350 km)
Tappa di trasferimento.

5° giorno/ 6 agosto,
Nizhny Novgorod (0 km)
In mattina visita guidata in pullman di Nizhny Novgorod, la metropoli chiamata anche la terza capitale russa.
Nel pomeriggio tempo libero e una gita con la funivia sopra la citta’ e il fiume.

6° giorno/ 7 agosto
Nizhny Novgorod – Ceboksary (250 km)
Partenza per Ceboksary, il capoluogo della Repubblica di Ciuvascia.
Sistemazione nel campeggio sulle sponde pittoresche del fiume Sura a 70 km dalla citta’.

7° giorno/ 8 agosto
Cheboksary – Svijazsk – Kazan (180 km)
In mattinata arrivo a Ceboksari.
Partenza visita guidata in pullman della citta’.
Visita al Museo nazionale dei ciuvasci, la nazione di origine bulgara: conosceremo la storia e le tradizioni di questo popolo.
Una passegiata nel centro citta’ e una gita con la nave sul fiume Volga.
Nel pomeriggio partenza per Kazan.
Prima di sistemarci a Kazan, visitiamo una bellissima citta’-isola con meravigliosi monasteri e chiese ortodosse, Svijazsk, risalente all’epoca di Ivan il Terribile.

8° giorno/ 9 agosto
Kazan (0 km)
Visita guidata in pullman alla splendida capitale dei tartari, per molti secoli la rivale implacabile della Russia che solo Ivan il Terribile riuscì a conquistare. La città islamica conserva tuttora il suo fascino particolare espresso nelle architetture, linguaggio, cucina tipica.
Durante la gita vedremo il Cremlino con le famose torri, le moschee e il mercato del centro storico.
Cena in un ristorante tipico tartaro con uno spettacolo folcloristico.

9° giorno/ 10 agosto
Kazan - Bolgar (200 km)
Kazan. In mattinata tempo libero.
Nel pomeriggio partenza per Bolgar - antica capitale dei Bulgari del Volga.
Ci sistemiamo nel campeggio.

10° giorno/ 11 agosto
Bolgar - Ulianovsk (120 km)
In mattina visita guidata il complesso architettonico di Bolgar, antica capitale dei Bulgari del Volga, adesso inclusa nella lista del Patromonio dell’Umanita’ UNESCO, e la nuova Moschea Bianca, simbolo del rinascimento islamico in Tatarstan.
Visita nel parco di cammelli.
Dopo l’arrivo a Ulianovsk, nel pomeriggio, visita guidata di questa tipica cittadina dei mercanti con il centro storico che sembra ancora conservare i ritmi di vita ottocenteschi. È famosa in Russia essendo il luogo di nascita di Vladimir Lenin, l’autore della rivoluzione sovietica. Visiteremo la casa museo di Lenin e i posti della sua infanzia.

11° giorno/ 12 agosto
Ulianovsk – Saratov (440 km)
Tappa di trasferimento

12° giorno/ 13 agosto
Saratov – Volgograd (370 km)
Tappa di trasferimento.

13° giorno/ 14 agosto
Volgograd (0 km)
Visita guidata della città famosa in tutto il mondo con il nome di Stalingrado per la battaglia più tragica della seconda guerra mondiale.
Si visitano il complesso di Mamaev Kurgan (Montagnola di Mamai) e il museo-panorama “La battaglia di Stalingrado”, un complesso monumentale geniale, che si può “sfogliare” come un libro di cui ogni pagina è irripetibile: il viale dei pioppi e la piazza dei soldati che resistettero fino alla morte, le mura in rovina e il lago delle lacrime, il pantheon della gloria e la madre addolorata.
E, nel punto più alto, la Madre Patria dal cui basamento si apre una vista straordinaria sulla città e sugli immensi spazi oltre il fiume Volga.

14° giorno/ 15 agosto
Volgograd – Astrakhan (450 km)
Tappa di trasferimento. Andando a Sud, verso il mar Caspio, la steppa è sempre più arida e il grande Volga si divide in vari fiumi.
La sera arrivo e sistemazione nel parcheggio nel centro della città.

15° giorno/ 16 agosto
Astrakhan (0 km)
La giornata dedicata alla visita in pullman di questa città russa molto caratteristica, che rappresenta il punto di ritrovo di diverse culture: russa, tartara, kazaka, uzbeka e calmucca.
Visita del bellissimo Cremlino di Astrakhan con le sue chiese e torri.

16° giorno/ 17 agosto
Astrakhan – Delta del Volga (40 km)
Ci sistemiamo nel campeggio a 40 km da Astrakhan sulle sponde di uno dei rami principali del delta del Volga.
La giornata dedicata alla conoscenza della natura del delta del Volga.
Gita in barca su uno dei numerosi fiumi del delta del Volga per ammirare uno spettacolo magnifico: i campi dei fiori di loto.
Visita all’alevamento dello storione e al parco safari dove vediamo cammelli, cinghiali e famosi cavalli celesti Akhal-Teke, una delle piu’ belle e antiche razze equine del mondo che discende direttamente dal cavallo turcomanno.

17° giorno/ 18 agosto
Delta del Volga (0 km)
Giornata libera nel campeggio con la possibilita’ di pescare , fare il bagno in Volga e fare la passeggiata in un motoscafo fino al Mar Caspio.
Cena a base di pesce in un ristorante sulle sponde del fiume.

18° giorno/ 19 agosto
Astrakhan – riserva naturale Chernye Zemli –  Elista (320 km)
Partenza per Elista, la capitale della Calmucchia, una delle regioni più particolari e meno conosciute della Russia.
Calmucchia e’ anche la zona piu’ arida della Russia, con la steppa intatta e le rarissime antilopi saiga, “coetanei” dei mammut che nell’epoca glaciale erano diffusi in tutto il mondo e adesso si sono conservate soltanto nelle pochissime aree.
Nel villaggio della steppa è previsto un  pranzo con piatti della cucina nazionale e concerto folcloristico.
Faremo alcune fermate lungo la strada asfaltata e delle passeggiate nella steppa.
 
19° giorno/ 20 agosto
Elista (0 km)
Visita della città (a piedi) con i suoi bellissimi templi e pagode buddhisti.
Più della metà degli abitanti di questa regione sono Buddhisti Tibetani, per questo la Calmucchia viene definita come l’unica repubblica Buddhista d’Europa.

20° giorno/ 21 agosto
Elista – riserva naturale “Chernye Zemli”, zona del lago Manych-Gudilo (100 км)
Elista. In mattinata tempo libero.
Nel pomeriggio partenza per zona dei laghi salati che fanno parte della riserva naturale “Chernye Zemli” protetta dall’UNESCO, per le steppe e i deserti intatti e una grande varietà di animali tra cui tantissimi uccelli.
Passiamo la notte nella steppa come tribu’ nomadi dei mongoli e di mattina ci svegliamo insieme agli uccelli.
Saranno utili binocoli e cannocchiali per osservare gli animali.

21° giorno/ 22 agosto
Riserva naturale  “Chernye Zemli” – M4 (480 km)
Tappa di trasferimento

22° giorno/ 23 agosto
M4 - М4 Voronezh regione (410 km)
Tappa di trasferimento, passeremo per l`autostrada.
In pomeriggio sistemazione nel parcheggio.
Dopo il pranzo visiteremo in pullman le chiese uniche nelle montagne di gesso, tra cui la Chiesa dell'Icona della Madonna Siciliana scolpita in una grotta.

23° giorno/ 24 agosto
М4 Voronezh regione – Tula (440 km)
Tappa di trasferimento.
La maggior parte della tappa passeremo per l`autostrada.

24° giorno/ 25 agosto
Tula – Kaluga (110 km)
In mattinata una visita guidata in pullman della citta’ natale dei famosi samovar russi. Visitiamo anche il Cremlino, il museo di samovar e quello del famoso prjanik, panforte di Tula.
In pomeriggio partenza per Kaluga.

25° giorno/ 26 agosto
Kaluga – Smolensk (350 km)
Tappa di trasferimento. In pomeriggio sistemazione nel parcheggio.
Dopo il pranzo visita della città Smolensk.
Serata di saluto dei partecipanti e cena di gala.

26° giorno/ 27 agosto
Smolensk – confine Russia-Lettonia- Lettonia (350 km)
Tappa di trasferimento verso la conclusione del viaggio per il rientro in Europa.
Buon ritorno a casa.
 
Il programma ed i costi possono essere soggetti a variazione per motivi indipendenti dalla nostra volontà e di questo ne daremo immediato riscontro.

Costi

Scoprite le nostre offerte speciali 2017 per le famiglie:
- I bambini fino a 5 anni viaggiano GRATIS!

- Avete più di un figlio? Pagate la quota solo per un bambino, mentre tutti gli altri viaggiano GRATIS! (fino all’età di 14 anni)
- Figli grandi? Riduzioni notevoli per i viaggiatori in età da 14 a 18 anni!

- Abbiamo già incluso nella quota i diritti consolari e tutti i costi dei servizi obbligatori per i visti russi!
- Invitate gli amici e pagate meno: il costo del viaggio si riduce viaggiando numerosi


Pacchetto Camper + 2 persone a bordo € 2980
Terzo adulto € 950
Minore dai 15 anni compiuti anzichè € 780 il costo è € 800
Minore  da 9 a 14 anni compiuti € 400
Minore  da 6 a 8 anni compiuti € 250
Minore  da 0 a 5 anni compiuti € 0
Secondo, terzo, ecc. minore a bordo fino a 14 anni compiuti anziche € 250 è gratis € 0


NB. Dove indicato il testo “anni compiuti” è inteso il compimento degli anni entro la data del viaggio.

NB. Il programma ed i costi possono essere soggetti a variazione per motivi indipendenti dalla nostra volontà e di questo ne daremo immediato riscontro.
Queste note si riferiscono alla situazione in atto in campo monetario tra il Rublo, l’Euro ed il Dollaro.
Nei prossimi mesi valuteremo attentamente la situazione ed aggiorneremo, se necessario, programma e costi  in base ai mercati."


NB. per le modalità di ISCRIZIONE AL VIAGGIO richiedi il file “ISTRUZIONI PER ISCRIZIONI TOUR EUROPEI, RUSSI, ASIATICI” e ti verrà inviato alla tua mail.

Scarica la scheda iscrizione dal sito: modulo_Granda_Volga2017

La quota comprende

25 notti in parcheggi attrezzati o campeggi sempre custoditi;
Due accompagnatori in lingua italiana lungo tutto il percorso;
Autovettura al seguito del gruppo;
Tutte le escursioni indicate nel programma;
Tutti gli ingressi turistici indicati nel programma;
Assistenza di guide locali professionali in lingua italiana;
Tutti i trasferimenti in bus per le visite guidate indicate nel programma;
Borsa di benvenuto;
Assistenza telefonica in lingua italiana 24 ore;
Due assistenze alla frontiera;
Assistenza ai parcheggi in lingua italiana;
Polizza sanitaria valida per il territorio russo;
Documentazione per ottenere il visto russo (visa-support);
Visto russo;
I diritti consolari e tutti i costi dei servizi obbligatori per i visti;.
Registrazione del visto all’arrivo in Russia;
Permesso di circolazione camper sul territorio russo;
Traduzione patente in lingua russa;
Tasse e imposte;

Eventi particolari:
Consegna degli aiuti umanitari

Pasti:
Brindisi di benvenuto in Lettonia
Cena in un ristorante tipico tartaro con uno spettacolo folcloristico a Kazan
Pranzo a base di pesce in un ristorante sulle sponde del fiume ad Astrakhan
Pranzo tipico di Calmucchia
Serata di saluto dei partecipanti e cena di gala zona Smolensk

La Quota non comprende

Il carburante (Il costo del carburante in Russia è di circa € 0,50 al litro e di circa € 0,7 al litro in Bielorussia);
Gli extra e quanto non previsto nel programma;
Le assicurazioni: Carta Verde, camper KASCO e annullamento viaggio;
Eventuali permessi per le riprese foto e video durante le escursioni, non sapendo a priori chi ne farà richiesta, il permesso acquistabile all’ingresso ha comunque un costo molto basso.

Nota:
- Il programma e le tariffe possono essere soggetti a variazione per motivi indipendenti dalla nostra volontà e di questo ne daremo immediato riscontro.
- Il viaggio sarà realizzato alle condizioni e costi indicati se si raggiungerà il numero minimo di iscritti determinato in 16 equipaggi.
- Si fa altresì presente che il viaggio potrà essere comunque realizzato anche per un numero inferiore di equipaggi ma il costo dovrà essere riparametrato al totale degli interessati al viaggio. Il nuovo costo sarà comunicato singolarmente ai vari iscritti senza impegno alcuno

NB! Visti russi 2017

Si informano i gentili clienti che, secondo una comunicazione ufficiale pervenutaci dal Consolato Generale della Federazione Russa a Genova a giugno 2012, tutti i consolati e le ambasciate della Federazione Russa in Italia non effettuano più il servizio di accettazione delle richieste per i visti turistici che pertanto possono essere presentate ai Consolati tramite l’agenzia Italconcept (al momento l’unica autorizzata).
Il costo dei servizi dell’agenzia Italconcept è di 30 euro a passaporto (IVA inclusa) che abbiamo dovuto includere nella quota del viaggio.

Vi ringraziamo della comprensione e della fiducia accordataci.

© 2015. LASTRADAINRUSSIA.IT  TUTTI I DIRITTI RISERVATI
NEVSKY PROSPEKT 51-3, SAN PIETROBURGO, RUSSIA
 info@lastradainrussia.it     la_strada@inbox.ru 

Note logistiche e considerazioni

Sulla base dello stato di avanzamento nell'organizzazione logistica del viaggio, si fa presente quanto segue:

a) Transito
Le modalità con le quali il gruppo viaggerà nel corso del viaggio lungo le strade russe prevedono un unico gruppo in colonna continua. Altre misure potranno essere adottate, se necessarie. Delle stesse verrà data preventiva comunicazione.

b) Parcheggi
La necessità di identificare in ogni tappa del viaggio aree di sosta sufficientemente grandi, facilmente raggiungibili e che rispondano al requisito minimo della sicurezza degli equipaggi, potrà portare a privilegiare parcheggi che non saranno dotati dei servizi tipicamente presenti nei camping, quali bagni, docce, lavabi ecc. Dove tali servizi saranno assenti, ove possibile, si cercherà di ovviare utilizzando camere di alberghi adiacenti appositamente prenotate.

c) Tempi
Si vuole sottolineare che l'organizzazione seppur minuziosa del viaggio non potrà impedire il manifestarsi di rallentamenti, code, piccoli imprevisti, tali da comportare attese e perdite di tempo per l'intero gruppo anche dell'ordine di alcune ore, soprattutto con riferimento a:
- attraversamenti doganali;
- ingressi nelle città;
- controlli in itinere da parte delle forze dell'ordine
- incidenti o guasti ad altri camper del gruppo

Dopo queste considerazioni di carattere logistico si intendono sottolineare i seguenti punti:

1 - una volta definiti tutti gli aspetti organizzativi e prenotati i relativi servizi, tutti gli equipaggi riceveranno, prima dell'inizio del viaggio, un' accurata relazione a cura degli organizzatori dell’agenzia "LA Strada" , in cui verranno fornite informazioni sugli aspetti di dettaglio relativi al viaggio, con particolare riferimento alle situazioni logistiche che verranno concretamente affrontate dal gruppo.

2 - si invitano gli equipaggi interessati all'iniziativa ad una attenta riflessione sui possibili piccoli disagi che comporterà questo viaggio per i motivi anzidetti, al fine di sviluppare il sufficiente spirito di adattamento necessario per affrontare questo particolare viaggio.

3 - marcia in colonna, regole e comportamenti
In questi ultimi anni proponendo tour europei in camper è aumentata l’esigenza di creare un “format” di comportamento da parte dell’organizzazione e da parte del viaggiatore per questo tipo viaggi.
Abbiamo pensato di scrivere alcune semplici regole per la marcia in colonna di mezzi, per far si che una vacanza con il nostro camper in gruppo con trasferimenti in colonna su strada sia la meno faticosa possibile sia per chi organizza, sia per chi partecipa al viaggio. Ad inizio viaggio vi saranno consegnate le regole inderogabili da rispettare per questi tipi di viaggi.

4- NON è consentito prendere iniziative personali di qualsiasi genere (sorpassi, soste senza preavvisi ecc) sia durante la marcia sia durante le soste. Qualsiasi emergenza deve essere segnalata tempestivamente via telefono o via CB.

5 - Per qualsiasi necessità è obbligatorio relazionarsi sempre e SOLO con il coordinatore del tour.
Alla partenza verranno forniti i numeri di telefono dell’intero staff organizzativo.

6 - I partecipanti, in presenza di giustificate motivazioni o in base alle esigenze del percorso, potranno essere invitati a suddividersi ulteriormente in più spezzoni di colonna.

7 - Prima della partenza a tutti i partecipanti verranno esposte importanti ed opportune regole di comportamento in viaggio.

8 - Viaggiare in gruppo prevede una forte dose di altruismo, pazienza, tolleranza anche verso i propri compagni di viaggio ma sopratutto una grande dose di ottimismo per affrontare insieme le disavventure e/o i disagi che potrebbero capitare a tutti.

9 - I viaggi in colonna vanno intrapresi da gruppi di persone che sappiano far coesistere i vari fattori di diversità dei singoli, quali: la velocità dei mezzi, la “dolcezza del piede” che varia da persona a persona, le abitudini alimentari (orari e tipologia), i problemi derivanti dalla stanchezza.
Saranno programmate diverse piccole soste per dar modo di usufruire del bagno, sgranchirsi le gambe, bere il caffè e perché no, fare due chiacchiere scambiandosi opinioni sul tragitto che si sta percorrendo.

10 - Pensare che la meta non sia solo il punto di arrivo ma che il viaggio abbia la stessa importanza e valenza dalla partenza alla conclusione. A volte un paesaggio, l'attraversamento di un paese, la sosta in una località caratteristica e suggestiva, possono arricchire tanto quanto un bellissimo monumento appena restaurato!

11 - Bisogna essere aperti ai cambiamenti e alle modifiche del programma, "TU ARRIVI ...... QUANDO SEI ARRIVATO!"

12 - I Soci autorizzano il Camper Club La Granda e La Strada Viaggi ad utilizzare le immagini fotografiche e/o video, proprie o riprese da terzi, realizzate nel corso del raduno, contenenti o meno la propria immagine, per uso di pubblicazione, affissione e/o editoriale su tutti i media istituzionali ed i mezzi pubblicitari in genere, senza limiti di luogo e di tempo. Ne vietano altresì l’uso in contesti che ne pregiudichino la dignità personale ed il decoro come previsto dalle Leggi vigenti.

13 - I Soci acconsentono che i dati siano trattati dal Camper Club La Granda e dalla Strada Viaggi e comunicati a terzi, solo per necessità operative connesse al viaggio.
In qualsiasi momento il Socio potrà esercitare i diritti previsti dal D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, cioè essere a conoscenza di quali dati vengono trattati, richiedere le modifiche, l’aggiornamento o la loro cancellazione.

Le presenti note logistiche ci pongono di fronte a delle considerazioni importanti e fondamentali che a parole tutti sappiamo promettere ma che al lato pratico, sopratutto nei momenti di stanchezza, ce ne dimentichiamo troppo facilmente.

Per saperne di più è possibile collegarsi col sito internet www.lastradainrussia.it  
Per informazioni inviare e mail a:
info@lastradainrussia.it  oppure sede@camperclublagranda.it
oppure telefonare a Piero Marenco al 348-3157404