La Granda Santiago 2017

CAMPER CLUB “LA GRANDA” ITALIA
RITORNO A SANTIAGO DE COMPOSTELA - dal 23 Maggio al 15 Giugno

"Camino Francés"  al "Camino del Norte” 2017

Organizzato per il Camper Club "LA GRANDA” Italia dall'agenzia "V COME VIAGGIO" per la parte relativa alla documentazione di viaggio e per la parte relativa ai servizi in loco

Il Camper Club La Granda-Italia ritorna , dopo 10 anni, a Santiago de Compostela. Sono infatti tanti i Soci del Club che sono interessati a conoscere e a percorrere questo “Itinerario culturale europeo” che fin dal medioevo ha sempre rappresentato, assieme a Roma e Gerusalemme un luogo di pellegrinaggio cristiano particolarmente importante.
Storicamente, le vie dei pellegrini che raggiungevano Santiago di Compostela erano molteplici in quanto “i pellegrini“, provenendo da tutta Europa, seguivano percorsi diversi e alternativi.
Le strade francesi e spagnole che compongono i vari itinerari sono state dichiarate Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.
Il Camper Club La Granda-Italia intende realizzare questo tour percorrendo, sempre con il proprio camper, all’andata il “Camino Francés"  e al ritorno il "Camino del Norte”.
Per meglio entrare in sintonia che le migliaia di persone che frequentano questi itinerari, il tour offrirà la possibilità di percorrere a piedi alcuni brevi tratti direttamente sul “Camino”


PREFAZIONE
In questa pagina verranno inseriti man mano tutti gli aggiornamenti che l'agenzia ci renderà disponibili ed alcuni consigli e suggerimenti.
- siete pregati di leggere con attenzione l'ultimo paragrafo "Note logistiche e considerazioni", anche se in modo sintetico, sono precisati alcuni aspetti del viaggio che è giusto siano a conoscenza di chi vorrà iscriversi.

24-02-17

Programma in rete con i costi della vacanza

21-02-17
Programma in attesa dei costi da parte dell'agenzia

17-1-17
Bozza di programma di massima e senza costi non ancora definito dall'agenzia 


E' ASSOLUTAMENTE OBBLIGATORIO IL CB di bordo (anche quelli portatili) questo anche per un fattore di sicurezza di ogni singolo. Si viaggerà sempre in colonna e tutte le informazioni di viaggio verranno date dal capo colonna al gruppo. Il CB è altresì essenziale negli attraversamenti dei grandi centri. La colonna si snoda per una lunghezza variabile dai 2 ai 4 chilometri e senza CB si rischia di perdere il contatto. Attraverso l'utilizzo di questo semplice accessorio si attraversano anche grandi città senza problemi.

INFORMAZIONI UTILI

Dopo queste considerazioni di carattere logistico si intendono sottolineare i seguenti  punti:

Il Camper Club non si assume alcuna responsabilità per contrattempi, imprevisti, ritardi, variazioni di orari e/o date, insufficiente o mancata prestazione di servizi da parte di persone, collaboratori e agenzie esterne non direttamente dipendenti dall'organizzazione tecnica e logistica del tour.
L'accettazione del programma da parte del capo equipaggio, per sé e per tutti i componenti del suo equipaggio, esonera espressamente l'accompagnatore e il Camper Club La Granda da ogni responsabilità in caso di incidenti, danni e furti che si dovessero eventualmente verificare durante lo svolgimento del tour.

Animali domestici
Dal 1° ottobre 2004 è entrato in vigore il sistema di passaporti europei per animali domestici. Esso disciplina gli spostamenti di gatti, cani e furetti fra i paesi membri della UE e i Paesi vicini con regolamenti simili riguardo la rabbia. Gli animali devono essere muniti di un microchip o di un tatuaggio per poter essere identificati. Devono essere stati sottoposti a vaccinazione antirabbica in corso di validità.
Tutti i campeggi prescelti permettono l’accesso anche agli animali domestici, mentre sui bus, negli edifici e nei siti religiosi e nei ristoranti, spesso, non sono ammessi.
Si consiglia pertanto agli equipaggi che intendono iscriversi a questo tour, di vagliare bene anche questa caratteristica.

- a guida del gruppo sarà presente un coordinatore del Camper Club “La Granda” Italia;
- saranno inoltre presenti alcuni equipaggi che opereranno per l’intero percorso al servizio dei partecipanti;
- il programma dettagliato del viaggio verrà illustrato a tutti gli equipaggi all’inizio dello stesso.
- eventuali precisazioni e variazioni allo stesso saranno comunicate con il dovuto anticipo
- ogni sera a un’ora prefissata lo stesso coordinatore del Club sarà a disposizione dei partecipanti per rispondere ad eventuali domande e fornire precisazioni riguardo al programma di viaggio; potrà inoltre essere d’aiuto per risolvere problemi di carattere pratico quali il cambio di valuta;
- i pranzi e le cene, in mancanza di indicazioni precise, verranno consumati individualmente;

NOTA
Per chi è interessato al viaggio e pensa di partecipare (seguendo le modalità descritte a seguire) è pregato di fare riferimento spesso alla sola  pagina del sito internet del Club con riferimento al viaggio, pagina aggiornata in tempo reale in caso di aggiornamenti che l'agenzia ci fornirà

INFORMAZIONI UTILI

Documentazione necessaria per il viaggio 
Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio. E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti non scaduti.
Le nazioni visitate fanno parte dell’UE e aderiscono allo Spazio Schengen. I cittadini italiani, quindi, in possesso di un documento d’identità in corso di validità (passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio), non subiscono il controllo nei viaggi tra Italia ed  altri Paesi dello spazio. Il documento d’identità deve essere esibito in caso di richiesta da parte delle Autorità locali.
La carta d’identità deve essere valida per l’espatrio (senza il timbro di posticipo validità).
Animali domestici
Dal 1° ottobre 2004 è entrato in vigore il sistema di passaporti europei per animali domestici. Esso disciplina gli spostamenti di gatti, cani e furetti fra i paesi membri della UE e i Paesi vicini con regolamenti simili riguardo la rabbia. Gli animali devono essere muniti di un microchip o di un tatuaggio per poter essere identificati. Devono essere stati sottoposti a vaccinazione antirabbica in corso di validità.

Descrizioni e fotografie dei luoghi che visiteremo

Il “Camino de Santiago” dai Pirenei all’Atlantico: tutto il camino attraversa le due grandi regioni in cui è suddivisa la penisola iberica.
I pellegrini, e anche noi viaggiatori a tratti motorizzati in un lento movimento, e a tratti camminatori sulle orme di secoli di pellegrinaggi, percorrendo questo particolare tratto di strada incontreremo una grande varietà di ambienti naturali.
Si succederanno valichi di montagna, boschi, vasti terreni incolti e battuti dal vento, pascoli, campi coltivati, le mesetas, ma anche città, fiumi, rias e laghi.

IL CAMMINO FRANCESE – CAMINO FRANCES - 800 km ca.-
E’ il percorso più popolare e più battuto da pellegrini, camminatori, sportivi, viandanti e turisti, ognuno con una precisa motivazione di qualsivoglia genere, tutti ugualmente decisi e determinati nel portare a termine questa particolare “impresa”.
Il Camino parte dalla cittadina francese di Saint Jean Pied de Port,  supera la zona Pirenaica con il Passo di Roncisvalle a 1050 metri di altezza.
Il tracciato ritorna in pianura nelle regioni collinari della Navarra e della Rioja per raggiunger le calde e solitarie mesetas tra Burgos e Leon per, infine, risalire verso i monti del Cebreiro a 1293 metri di altezza.
Dal momento del superamento di queste montagne, dopo l’Alto de San Roque, inizia il percorso nella  verde Galizia tra boschi e ruscelli, che ci porta direttamente a Santiago de Compostela fino alla piazza do Obradoiro.


LE TAPPE DEL CAMINO FRANCESE
SAINT JEAN PIED DE PORT (Francia-Aquitania)
E’ un paesino medioevale che rappresenta la “porta” del Camino francese. La via storica, Rue de la Citadelle, è racchiusa tra la Porte de Espagne e la Porte de San Jaques, già nel percorrerla con calma ci si immette nelle atmosfere del camino, e rivolgendo lo sguardo verso le montagne all’orizzonte abbiamo un fantastico primo colpo d’occhio dei Pirenei.

ALTO DE IBANETA (Navarra)
Sulla sommità de l’Alto de Ibaneta, una lapide in pietra ricorda il sacrificio di Rolando e dei suoi paladini, forse se tenderemo bene l’orecchio, sentiremo il liofante, il corno che Rolando suonò fino alla fine per richiamare l’esercito di Carlo Magno.

RONCISVALLE ( Navarra)
E’ uno dei luoghi più significativi del Camino, in cui si associano e si incrociano due mondi carichi di storia e leggenda: la peregrinazione jacopea e il ciclo epico dei franchi. Vedremo la Collegiata, la cappella di Sant’Agostino nella quale si trova la tomba di questo grande ( 2 mt. di altezza) re navarro.

PAMPLONA ( in lingua basca Iruna- Navarra)
E’ la capitale della Navarra posta a 500 mt. s.l.m.. Il suo monumento più bello è la Cattedrale, la sua via più famosa è la Calle de la Estafeta dove nel mese di luglio si svolge la corsa dei tori (El Encierro) per la festa di San Firmino, che Hemingway ha immortalato nel suo romanzo “Fiesta”.

ALTO DEL PERDON
E’ un punto importante del Camino che si vede fin da lontano, in un parco eolico sulla cui sommità  si staglia il  “monumento del pellegrino” che rappresenta alcune figure umane in metallo, che sfidano il vento, sulla cui base sono incise queste parole “dove si incrocia il cammino del vento con quello delle stelle”

PUENTE LA REINA ( Navarra)
La Calle Mayor accompagna il pellegrino/visitatore dall’entrata fino all’uscita del paese. Il ponte romanico, attraversando il quale a piedi nudi si accede alla cittadina,  infonde delle emozioni supportate  da diverse leggende e tradizioni.  E’ dedicato ad “una “Regina, ed  è considerato il più bel ponte di tutto il Camino per eleganza e sobrietà con i suoi 6 archi a tutto sesto.

ESTELLA (in lingua basca Lizzara – Navarra)
La cittadina sorge sulle rive del fiume Ega, il suo nome in lingua basca significa “stella”. Fu fondata all’incirca nell’anno 1009, il suo centro è rimasto quasi del tutto inalterato.
Iglesia San Pedro de la Rua: è una chiesa posta in cima a una rupe la cui torre fortificata domina la città, vi si accede tramite una scalinata che porta al suo fantastico portale, per arrivare al chiostro ed ammirare la colonna tortile!

IRACHE ( Navarra)
“Bodegas Irache” dal 1891: il Camino vi passa accanto  e una piccola sosta è d’obbligo. E’ una fontana che, assieme all’acqua, offre a ogni viandante del buon vino…ma non si può approfittare, per una bottiglia o più accanto c’è la cantina che lo vende!
Monastero Santa Maria la Real: è un grandioso monastero con tre chiostri dove già nel 958 esisteva una comunità di Benedettini.

LOGRONO ( La Rioja)
E’ la capitale della Rioja, oltre che dell’area vinicola della Spagna.
La Rua Vieja è una delle vie che conserva ancora le vestigia del vecchio itinerario composteliano con la fuente de los Peregrinos, la quattrocentesca Iglesia de Santiago con il portale sormontato dal gruppo scultoreo di Santiago Matamoros.

SANTO DOMINGO DE LA CALZADA ( Rioja)
E’ da sempre una delle mete più importanti del Camino.
Santo Domingo de la Calzada (della strada) dedicò la sua vita religiosa nell’aiutare i pellegrini, segnando i percorsi del Camino.
La Catedral è il monumento più importante e significativo, fin dal 1158 anno della sua costruzione. E’ molto noto, al suo interno il “pollaio gotico” in cui  sono custoditi un gallo e una gallina entrambi di colore bianco, periodicamente cambiati, che ricordano un celebre miracolo.

TOSANTOS  ( Castiglia e Leon- terra dei castelli)
In alto sulla collina che domina le poche case del paese di Tosantos, si trova l’eremita de Nuestra Senora de la Pena, è una chiesa-santuario parzialmente scavata nella roccia dove si conserva una statua romanica della Vergine.

SANTUARIO SAN JUAN DE ORTEGA
Il Santuario sorge in un paesaggio solitario e selvaggio sui Monti de Oca, che un tempo facevano paura per la presenza di briganti e mille pericoli naturali.
San Juan de Ortega è stato discepolo di Santo Domingo ed ha progettato e realizzato numerose strade e ponti lungo il Camino, per questo è il protettore dei geometri e degli ingegneri. La “Capilla de San Nicolas de Bari” ha la particolarità che durante gli equinozi di primavera e autunno, una raggio di sole illumina il ”Capitel dell’Assuncion”.

BURGOS ( Castiglia e Leon)
Burgos è una piccola città con un grande passato: il centro storico è raccolto sulla riva destra del fiume Arlanzon, e si trova sull’area occupata in passato dal castello le cui mura dominano ancora la città.
Si accede alla città attraverso l’arco di Santa Maria per arrivare subito alla spettacolare Cattedrale, una delle più belle e maestose di tutta la Spagna, capolavoro dello stile gotico,  i famosi pinnacoli e la torre dell’orologio furono aggiunti in un’epoca più tarda. A Vivar del Cid- pochi Km da Burgos- nacque nel 1026 Rodrigo Diaz cioè el Cid Campeador, condottiero simbolo de la Reconquista, la città di Burgos lo ricorda e lo onora in una sua piazza al centro della quale sorge la statua dell’eroe a cavallo.

BOADILLA DEL CAMINO ( Castiglia e Leon)
E’ una delle prime cittadine che si incontrano nelle terre delle sconfinate mesetas.
Al centro della piccola piazza si trova i Rollo Iurisdicional, colonna in stile gotico alla quale venivano legati e esposti alla pubblica gogna, i rei .

FROMISTA
Fin dall’epoca romana, con il nome Frumesta, è nominata per la sua produzione di frumento.
Chiesa di San Martin, uno dei più spettacolari esempi del romanico spagnolo.
Fromista è lambita dal Canal de Castilla che collega la pianura della Castiglia e Leon con il porto di Santander sull’Oceano.

LEON
Leon fu fondata dai Romani nel primo secolo, su pianta quadrata, cuore politico e militare fin da allora, decaduta e poi ripopolata e ritornata al suo antico splendore.
Oggi è città artistica di notevole importanza per tutta la nazione. L’opera principale del gotico spagnolo è la Cattedrale di Santa Maria la Regla. Il suo vanto principale sono le 125 vetrate per un totale di 1800 mq di superficie di luci e colori dall’effetto suggestivo.

FONCEBADON-LA CRUZ DE HIERRO (montes de Leon)
E’ un lungo semplice palo di legno con sopra una croce di ferro, eretta forse dall’eremita Gaucelmo, la base della croce è formata da una montagna di pietre depositate “da sempre” dai pellegrini, gesto simbolico che si effettua anche ai giorni nostri, lasciando così il segno del proprio passaggio

PONFERRADA ( Leon)
E’ il presidio più importante dei Templari di Spagna, il Castello Templare, eretto dai monaci guerrieri nell’anno 1180, occupa uno spazio di 8000 mq, è ricco di simboli e di riferimenti astronomici, conservato a tutt’oggi in buono stato.

0’CEBREIRO (  Lugo)
Posto a 1300 mt. di altezza è uno dei luoghi più ricchi di suggestione del Camino.
Caratteristica è la presenza delle “pallozas” le antiche case dei pastori della zona, fatte di pietra e paglia, probabilmente di origine celtica, furono tra i primi luoghi di accoglienza e ristoro dei pellegrini. Intorno al calice del Sacro Grall, che si dice sia conservato a Cebreiro, molte sono le leggende, avvolte in un mistero secolare!

GALIZIA E LA COSTA DA MORTE
La Galizia è una terra intrinsecamente legata all’Oceano che l’avvolge in un ambiente unico e mai monotono. Uno dei suoi tratti più suggestivi è la “costa da morte”, così chiamata per gli innumerevoli naufragi di cui fu teatro, in contrapposizione con la spettacolarità e unicità del paesaggio. Percorrendola si incontrano paesini di pescatori, scogliere, acque impetuose, misteriose storie e leggende  e, non ultime, grandi specialità culinarie (percebes e tutti i tipi di crostacei)
Sosteremo a Muros, Noia, Muxia, Carnota, Camarinas.

FINISTERRE
Località conosciuta fin dai Romani e considerata l’ultimo avamposto dei territori conosciuti, quasi la porta dell’aldilà. Oggi, per chi intraprende il Camino di Santiago, è la conclusione della fatica, simboleggiata dal gesto di “bruciare” gli scarponi usati per giungere fino a qui.

IL CAMINO DEL NORD - CAMINO DEL NORTE .800 km ca.
Il cammino del Nord, o della costa, è stato il primo a essere praticato.
Attraversa i Paesi Baschi(Pais Vasco) la Cantabria, le Asturie e la Galizia.
Prende inizio a Irun al confine Francia/Spagna, il suo tragitto segue il profilo della costa con diverse deviazioni verso l’interno.
La costa è costituita da colline che precipitano verso l’Oceano con grandi spiagge molte delle quali sono in corrispondenza delle foci dei fiumi (rias) Attraversa grandi città come Santander e San Sebastian.
Dopo aver lasciato la spiaggia, il camino fa il suo ingresso tra i boschi lussureggianti galiziani fino a giungere nella maestosa piazza do Obradoiro di Santiago de Compostela

SAN SEBASTIAN –DANOSTIA ( Paesi Baschi)
Città splendida, elegante, ordinata, adagiata in una conca con tre spiagge, sul lungomare passa un tratto del Camino. Il centro storico respira un’atmosfera ricca di cultura e di progresso, l’affascinante città basca è stata eletta capitale europea della cultura 2016.

SAN JUAN DE GAZTELUGATE (Paesi baschi)
Gaztelugate è un miraggio, una visione, lo si intravvede all’improvviso: una sinuosa muraglia, un serpente di roccia , una minuscola isola tra scogli, faraglioni e rupi nere che si insinua nel mare per condurci con 231 gradini scavati nella pietra, alla chiesetta di San Giovanni.
Questo eremo è stato costruito dai templari più di 10 secoli fa!

GERNIKA-GUERNICA
La cittadina basca è indissolubilmente legata al tragico avvenimento del 26 aprile 1937, quando l’aviazione tedesca rase al suolo l’intera cittadina provocando 1650 morti. Il terribile fatto viene rappresentato e fatto rivivere  con sapienti accorgimenti, nelle sale del Museo de la Paz.
Picasso dipinse l’orrore della giornata nel maestoso quadro Guernica, la cui copia è esposta nelle sale del museo.

BILBAO –BILBO
E’ una moderna città che conta 400.000 abitanti, il “casco viejo” o città vecchia è sede delle vecchie tradizioni basche sia negli edifici, che nella lingua locale “Euskera, che conta poche assonanze con la lingua ufficiale.

MUSEO DI GUGGENHEIM –Guggenheim Bilbao Museoa
Posto sulla riva del fiume Ria, si erge come un colossale ragno, e offre ai visitatori uno spazio inverosimile occupato dalle numerose sale espositive. Il museo appartiene alla corrente di “sculturarchitettura”, gran parte della superficie espositiva è in titanio, per la pietra è stata usata quella estratta dalle cave di Granada, il suo ideatore è una delle maggiori firme dell’architettura Frank O. Gerhy.

CASTRO URDIALES (Cantabria)
Antica città di mare fortificata (la romana castrum verduriales): nel suo centro storico sono importanti il faro-castello e la chiesa gotica di Santa Maria de la Assuncion

SANTANDER ( Cantabria)
E’ il capoluogo della Cantabria, città tranquilla, posta  su una vasta baia racchiusa dalla penisola di Magdalena.
Le grandi spiagge, il profumo del mare, i ritmi tranquilli, donano a Santander un’aria di festa e di serenità, che culmina nelle molte manifestazioni a carattere culturale, e di musica e danza.

SANTILLANA DEL MAR (Cantabria)
Il nome della cittadina trae in inganno in quanto non è sul mare, non è santa e non è piatta (Ilana), però è un bel borgo, molto curato. Si respira aria di medioevo camminando per le stradine di acciottolato,  volgendo lo sguardo verso ogni casa e ogni palazzo, si può notare la cura con la quale tutti gli edifici sono mantenuti nel loro aspetto storico-culturale.

CAVADONGA- PICOS DE EUROPA (Asturia)
Cavadonga è la località dalla quale partì la “reconquista” con la prima battaglia tra mori e cristiani, risultati vincitori.
Da questa località si entra nel parco nazionale Picos de Europa, formato da tre immensi massicci calcarei, che riservano paesaggi incantati e talora difficili passaggi su strade talvolta di notevoli pendenze.

PLAYA DEL SILENCIO-CUDILLERO (Asturie)
E’ uno di quei luoghi dove il tempo si ferma, e non rimane che l’incanto dello spettacolo, sia dall’alto della falesia, che dalla riva, che si raggiunge con una passeggiata di dieci minuti.

PRAIA DAS CATEDRAIS – PLAYA DE LAS CATEDRALES – PLAJA DE AUGAS SANTAS (Ribadeo Galizia)
La spiaggia ampissima è costellata da un gran numero di conformazioni rocciose, archi naturali, pinnacoli che riecheggiano quelli delle cattedrali gotiche, alti fino a 10 metri. Durante la bassa marea sono percorribili a livello del mare.

A CORUNA (Galizia)
La città ha conservato intatta l’atmosfera semplice e il fascino dell’originario borgo marinaro. Il centro cittadino, che ha come simbolo la Torre di Ercole di origine romana, si snoda lungo la spettacolare Avenida Marina che raggiunge la Praza de Maria Pita, sulla quale si affacciano le case con le famose “galerias” cioè balconi verandati dipinti di bianco. Questa caratteristica si ritrova in tutta la città che viene anche soprannominata la città di cristallo.

SANTIAGO DE COMPOSTELA  (Galizia)

LA META
E’ una città unica, evocativa, carica di fascino, arte e spiritualità.
La sua storia/leggenda è la più fortemente radicata nella Spagna e nell’Europa Medioevale.
Il suo valore universale forgiato da milioni di pellegrini, camminatori, turisti o semplici viandanti, è stato  ufficialmente riconosciuto come “primo itinerario culturale europeo”, e dal 1985 patrimonio dell’umanità dall’Unesco.
La Cattedrale è stata ed è la ragione del pellegrinaggio attorno alla quale nacque la città.
Molti sono gli aspetti per cui ci si innamora di Santiago de Compostela, tra cui quello culinario con specialità semplici e di lunga tradizione come il “pulpo alla galega”

PROGRAMMA

1° Giorno
Martedì - 23 maggio  2017
Ritrovo a Saint Jean Pied de Port –Francia- “Camping Municipal Plaza Berri”

• Ore 10.00 riunione programmatica
• Ore14.30 visita a piedi alla cittadina medioevale, con sosta alla Porta di San Giacomo per l’augurio di “buen Camino” e breve passeggiata di introduzione al “ Camino” tra la Porta di San Giacomo e la Porta di Spagna.
• Ore 19.00 cena tipica in un locale cittadino.

2° Giorno
Mercoledì 24 maggio 2017
da Saint Jean Pied de Port a Pamplona - Km73

• Ore 9.00 partenza per Alto de Ibaneta –Km 25
• Sosta con i camper al cippo di Rolando e discesa a piedi a Roncisvalle
• Visita con guida parlante italiano e primi incontri con i pellegrini
• Pranzo libero
• Risalita a piedi a Ibaneta
• Partenza con sosta a Zubiri –Km 28-
• Arrivo a Pamplona - Km 20- “Camping Ezcaba”

3° Giorno
Giovedì 25 maggio 2017 - Km 0
• Ore 9.00 partenza in bus per visita ½ giornata alla città di Pamplona con guida parlante italiano
• Pranzo libero
• Sosta a Alto del Perdon monumento del Pellegrino  -Km 14-, con la possibilità di raggiungerlo, nell’ultimo tratto, a piedi ( Km.3 )
• Ore 14,30 partenza in bus per visita guidata a Puente la Reina – Km. 23
• Ore 18.00 rientro in campeggio

4° Giorno
Venerdì 26 maggio 2017
da Pamplona a Logrono –km. 85
• Ore 8,00 partenza con i camper per Estella  –km 47
• Ore 10 visita guidata a San Pedro de la Rua
• Ore 11,30 partenza per Monastero di Irache e Fuente del vino
• Pranzo libero
• Ore 14.00 partenza per Logrono –Km. 42 camping “La Playa”
• Ore 16.30 visita libera alla città a piedi –Km 1,2 – Catedral de Santa Maria Redonda.

5° Giorno
Sabato 27 maggio 2017
da Logrono a Burgos –Km. 117
• Ore 8.00 partenza per Santo Domingo de la Calzada –Km 47
• Ore 11.00 partenza per  Tosantos –Km 27- chiesa rupestre  Virgen de la Pena con un tratto di percorso a piedi 
• Pranzo libero
• Ore 14.00 partenza per San Juan de Ortega.-Km26-
• Al termine arrivo a Burgos –Km 25- “Camping Fuentes Blancas”

6° Giorno
Domenica 28 maggio 2017  - Km 0
• Ore 9.00 partenza in bus per visita intera giornata alla città di Burgos con guida parlante italiano
• Ore 13 pranzo tipico: Ristorante La Favorita
• Nel pomeriggio prosegue la visita guidata alla città
• Ore 16.30 breve visita guidata a “Eremita San Nicolas” – Km10
• Ore 18.00 rientro in campeggio

7° Giorno
Lunedì 29 maggio 2017
da Burgos a Leon –Km. 186
• Ore 8.00 partenza per Itero de la Vega( Palencia)-Km 72- con transito sul ponte medioevale sul Rio Pisuerga e breve sosta
• Ore 10.00 partenza per Boadilla del Camino –Km 10
• Sosta con i camper per raggiunger sul Camino, Fromista –Km. 7
• Pranzo libero a Fromista
• Visita alla chiesa di San Martin
• Ore 15 Partenza per Leon –e arrivo dopo Km 97 al Camping Villadangos del Paramo posto sul Camino

8° Giorno
Martedì 30 maggio 2017 – Km. 0
• Ore 9 partenza in bus per visita ½ giornata alla città di Leon con guida parlante italiano
• Ore 13.00 pranzo  libero
• Nel pomeriggio tempo libero
• Ore 17.30 rientro in campeggio

9° Giorno
Mercoledì 31 maggio 2017
da Leon a Villafranca del Bierzo – Km. 140
• Ore 8.00 partenza verso Foncebiadon -Km 80- h. m. 1440- per raggiungere la Croce di Ferro uno dei luoghi simbolo del Camino Francese (h. mt. 1490) .Km 3 -
• Sosta per visita e una breve passeggiata su un tratto del Camino nei pressi de la Croce
• Pranzo libero
• Ore 14.00 partenza per Ponferrada –Km.30- visita al castello dei templari
• Al termine arrivo e sistemazione al “Camping Bierzo”

10° Giorno
Giovedì 1 giugno 2017
da Villafranca del Bierzo a Santiago de Compostela- Km 200
• Ore 9.00 partenza per O’Cebreiro –Km 32 – (h. mt. 1296)
• Sosta per effettuare l’ultimo tratto del percorso a piedi-
• Ore 12.00 pranzo del pellegrino alla Taberna Moreno di O’Cebreiro
• Ore14.30 partenza da O’Cebrerio e a seguire breve sosta Alto S. Roque (h. mt.1270). Nel pomeriggio arrivo a Santiago de Compostela “Camping As Cancelas”.

11° Giorno
Venerdì 2 giugno 2017  - Km. 0
• Ore 8,30 partenza in bus per visita ½ giornata alla città con guida parlante italiano
• Ore 12.00 Messa del Pellegrino in Cattedrale
• Al termine pranzo in locale tipico “di qualità”
• Pomeriggio libero
• Ore 18.00 rientro in bus al campeggio

12° Giorno
Sabato 3 giugno 2017  - Km. 0
• Ore 9.00 partenza in bus con guida parlante italiano verso Finisterre e rias baixsas( Noia, Muros, Carnota, Muxia Camarinas)
• Pranzo libero
• Ore 18.00 ca. rientro in campeggio

13° Giorno
Domenica 4 giugno 2017
Da Santiago a A Coruna – Km. 76
N.B.: Ore 7.00 possibile sortita con i camper in Piazza do Obradoiro per foto di rito
• Ore 8.00 partenza per A Coruna.
• Arrivo e sistemazione in campeggio “Camping caravaning Club Galicia - A Coruna”
• Pranzo libero
• Ore 14.00 partenza in bus per visita ½ giornata alla città con guida parlante italiano
• Ore 18.00  rientro in campeggio

14° Giorno
Lunedì 5 giugno 2017
Da Coruna a Barreiros –Km 140
• Soste intermedie a “sorpresa”
• Pranzo libero
• Arrivo e sistemazione al campeggio “A Gaviota”

15° Giorno
Martedì 6 giugno 2017
da Barreiros a Gijon  -Km 158
• Ore 9.00 partenza verso Praja as Catedrais -Km 12- sistemazione e sosta per assistere allo spettacolo delle maree e passeggiata in spiaggia
• Pranzo libero
• Ore 13.30 partenza per “Praja del Silencio” -Km 79- con breve passeggiata a piedi
• A seguire partenza per Gijon -Km 67- al “Camping Gijon”

16° Giorno
Mercoledì 7 giugno 2017
da Gijon a Cavadonga ( Picos de Europa) – Km. 102
• Ore 8.00 partenza per Praja de Vega -Km 59- con breve tragitto a piedi –
• Pranzo libero
• Ore 13.00 partenza per Santuario di Cavadonga -Picos de Europa-
• Nel pomeriggio arrivo e sistemazione “Camping Cavadonga”

17° Giorno
Giovedì 8 giugno2017
da Cavadonga a Santander  - Km. 151
• Ore 8.00 partenza per Santilliana del mar –Km 100-
• ore 10,30 visita libera alla cittadina medievale
• Pranzo libero
• Nel pomeriggio arrivo e sistemazione al “ Camping Virgen del mar”

18° Giorno
Venerdì 9 giugno 2017
• Ore 9.00 partenza in bus per visita ½ giornata alla città di Santander con guida parlante italiano
• Pranzo libero
• Pomeriggio tempo libero e rientro in campeggio

19° Giorno
Sabato 10 giugno 2017
da Santander a Bilbao Km 102
• Ore 8.00 partenza per Castro Urdiales – Km.69 –
• visita libera alla cittadina
• pranzo libero
• Ore 14.30 partenza per Bilbao e arrivo e sistemazione al campeggio “Arrien”

20° Giorno
Domenica 11 giugno 2017  - Km. 0
• Ore 9.00 partenza in bus con guida parlante italiano alla volta di Gernika -Km 35- e visita al museo  della pace
• Ore 12.00 pranzo in una sidreria
• a seguire visita al museo Gugenheim
• Al termine rientro al campeggio

21° Giorno
Lunedì 12 giugno2017 – Km. 0
•Ore 9.00 partenza in bus per visita libera all’eremo di San Juan de Gaztelugatxe, dove si effettuerà l’escursione raggiungendo l’eremo a piedi
•A seguire pranzo al ristorante “Eneperi” di Bakio per…tapear!!
•Ore 15.00 rientro al centro di Bilbao e incontro con la guida parlante italiano per visita alla città
•Ore 18,00 rientro in campeggio


22° Giorno
Martedì 13 giugno 2017
da Bilbao a San Sebastian – Km. 100
•Ore 8.00 partenza per Zarauzt  -Km 85- visita alla spiaggia e alla cittadina
•Pranzo libero
•Ore 14.30 partenza per San Sebastian; arrivo e sistemazione al Camping “Faro de Higuer”

23° Giorno
Mercoledì 14 giugno 2017
•Ore 9.00 partenza in bus per visita intera giornata alla città di San Sebastian con guida parlante italiano
•San Sebastian, capitale europea della cultura 2016
•Pranzo libero
•A seguire continuazione visita guidata al Monte Iguelfo
•Ore 18 rientro in campeggio
•Ore 20.00 cena di fine tour in ristorante con “sorpresa”.

24° Giorno
Giovedì 15 giugno 2017
• Ore 9.00 colazione tutti assieme e partenza verso casa


COSTI

Equipaggio doppio (2 adulti in camper) euro 2360 + polizza annullamento facoltativa euro 120
Equipaggio singolo ( 1 adulto in camper ) euro 1950 + polizza annullamento facoltativa euro 98
Adulto in più euro 410 + polizza annullamento facoltativa euro 21


1° versamento 1.500,00 Euro all’atto dell’iscrizione e il resto 7 giorni prima della partenza


LE QUOTE INDICATE COMPRENDONO

 24 Notti in campeggio ( inclusa notte pre-tour), incluse tasse ed elettricità
• Assicurazione sanitaria
• Coordinatore camper club la Granda
• Tour come da programma servizi come da dettaglio che segue :
23/05 Cena tipica in ristorante incluso trasferimento in bus per/da il ristorante
24/05 ALTO DE IBANETA mezza giornata guida parlante italiano
25/05  PAMPLONA Bus e guida giornata intera
26/06 Guida per la visita di SAN PEDRO DE LA RUA
28/05 BURGOS Bus e guida intera giornata
Pranzo in ristorante  bevande incluse
30/05 LEON Bus intera giornata e guida mezza giornata
31/05 PONFERRADA : Guida + ingresso al castello dei Templari
01/06  O’CEBREIRO:  Pranzo in ristorante bevande incluse
02/06 SANTIAGO DE COMPOSTELA:
Bus giornata intera
Guida mezza giornata
Cerimonia Butafumeiro
Pranzo in ristorante bevande incluse
03/06 RIAS BAIXAS Bus e guida giornata intera
04/06 A CORUNA bus e guida  mezza giornata
09/06 SANTANDER Bus intera giornata e guida mezza giornata
11/06 BILBAO
 Bus e guida giornata intera
Biglietti ingresso museo Guernica
Biglietti museo Gugenheim
Pranzo in tipica Sidreria bevande incluse
12/06 BILBAO Bus intera giornata e guida mezza giornata
Pranzo in ristorante bevande incluse
14/06 SAN SEBASTIAN Bus e guida intera giornata
Cena in ristorante bevande incluse

LE QUOTE INDICATE NON COMPRENDONO:
assicurazione contro annullamento facoltativa
tutto quanto non specificato nel paragrafo “la quota comprende”

ISCRIZIONE ALLA VACANZA

NOTA
Il Camper Club “La Granda” Italia non è da ritenersi responsabile di eventuali variazioni di programma per cause non imputabili alla nostra organizzazione ma per eventi particolari che esulano da tutto quanto indicato nel programma e di questo ne daremo immediato riscontro.

Il viaggio è a prenotazione obbligatoria ed è limitato ad un numero MIN/MAX di equipaggi di 15

IL VIAGGIO AVRA’ CORSO SOLAMENTE SE RAGGIUNGEREMO IL NUMERO INDICATO

ATTENZIONE
Le prenotazioni saranno aperte per i soci dal 27 FEBBRAIO 2017  telefonando esclusivamente a partire dalle ore 15.00 alle ore 18.00 al numero 0143 837604 della Sede del Club e lasciando i vostri dati anagrafici, compresi di numero telefonico.

Solamente dopo il consenso della sede potrete effettuare il bonifico bancario dell'acconto saldo viaggio previsto rispettando le modalità sotto indicate.
Vi ringraziamo per la vostra collaborazione, in questo modo (specialmente a numero quasi raggiunto) si evitano spiacevoli episodi di dover respingere qualche iscrizione per mancanza di posti.

A seguire le indicazioni dove effettuare il bonifico per il SALDO  VIAGGIO ALL'AGENZIA

Banco Popolare Società Cooperativa
conto intestato a : V Come Viaggio SAS
IBAN: IT59L0503448451000000000465
causale: "VOSTRO COGNOME Santiago2017 ”

ATTENZIONE:
Dopo aver effettuato il versamento si prega di voler inviare copia della ricevuta dell’avvenuto bonifico al numero di Fax 0143.86677 oppure mediante e mail a  info@vcomeviaggio.it  
Dopo aver eseguito il bonifico dovete scaricare il modulo in formato Word indicato a seguire dove dovrete indicare SCRIVENDO IN STAMPATELLO i dati che vi sono richiesti.

Fate molta attenzione a controllare con calma i dati prima di inviare il modulo, in caso di errori vi sarebbero poi perdite di tempo notevoli per tutto il gruppo ad eventuali controlli

Scarica il modulo per i dati in formato Word (modulo_Santiago_2017_Granda.doc). oppure chiedi a sede@camperclublagranda.it    di inviartelo



NOTA

Raccomandiamo a tutti gli interessati, di leggere attentamente le "NOTE LOGISTICHE E CONSIDERAZIONI" a fine pagina prima di effettuare l'iscrizione.
Un viaggio come questo merita la giusta attenzione a TUTTO quanto riportato sulle note su citate e su tutto il resto del programma.
Lo stesso Camper Club “La Granda” Italia e l'Agenzia V Come Viaggio non sono responsabili di eventuali variazioni di programma per cause non imputabili alla loro organizzazione ma per eventi particolari che esulano da tutto quanto indicato nel programma.

NOTE LOGISTICHE E CONSIDERAZIONI
Sulla base dello stato di avanzamento nell'organizzazione logistica del viaggio, si fa presente quanto segue:

a) Transito
Le modalità con le quali si viaggerà nel corso del tour lungo le strade prevedono il gruppo in colonna. Altre misure potranno essere adottate, se necessarie. Delle stesse verrà data preventiva comunicazione dal Coordinatore.

b) Tempi
Si vuole sottolineare che l'organizzazione seppur minuziosa del viaggio non potrà impedire il manifestarsi di rallentamenti, code, piccoli imprevisti, tali da comportare attese e perdite di tempo per l'intero gruppo, soprattutto con riferimento a:
- ingressi nelle città in parcheggi od a fine giornata nei campeggi;
- controlli in itinere da parte delle forze dell'ordine
- incidenti o guasti ad altri camper del gruppo

Dopo queste considerazioni di carattere logistico si intendono sottolineare i seguenti tre punti:

1 - una volta definiti tutti gli aspetti organizzativi e prenotati i relativi servizi, tutti gli equipaggi riceveranno, prima dell'inizio del viaggio, un'accurata relazione a cura dei coordinatori del Camper Club La Granda, in cui verranno fornite informazioni sugli aspetti di dettaglio relativi al viaggio, con particolare riferimento alle situazioni logistiche che verranno concretamente affrontate dal gruppo.

2 - si invitano gli equipaggi interessati all'iniziativa ad una attenta riflessione sui possibili piccoli disagi che comporterà questo viaggio per i motivi anzidetti, al fine di sviluppare il sufficiente spirito di adattamento necessario per affrontare questo particolare viaggio.

3 - pur non essendo mai capitato nulla nei precedenti viaggi, si ricorda ai partecipanti che l'agenzia non è responsabile degli oggetti lasciati sul camper, consigliamo di non lasciare nulla in vista, di accertarsi che il camper sia chiuso e di inserire l'antifurto del mezzo

4 - marcia in colonna, regole e comportamenti
In questi ultimi anni proponendo tour europei ed extraeuropei in camper è aumentata l’esigenza di creare un “format” di comportamento da parte dell’organizzazione e da parte del viaggiatore per questo tipo viaggi.
Abbiamo pensato di scrivere alcune semplici regole per la marcia in colonna di mezzi, per far si che una vacanza con il nostro camper in gruppo con trasferimenti in colonna su strada sia la meno faticosa possibile sia per chi organizza, sia per chi partecipa al viaggio. Ad inizio viaggio vi saranno illustrate le regole inderogabili da rispettare per questi tipi di eventi.

Per informazioni inviare e mail a: sede@camperclublagranda.it