Greta Pirovano

“DAL DON AL MAR NERO, UNA GRANDAVVENTURA" CURIOS-AVVENTURANDO....

di Greta Pirovano


Comincia qui la nostra GRANDAVVENTURA!! Preparati armi e bagagli… più bagagli che armi (si spera!!), altrimenti alla dogana sono guai, ogni equipaggio si appresta a raggiungere Medyka, il luogo del nostro primo incontro.
Dunque, prendiamo 22 camper, aggiungiamo 51 persone, due cani (Perry e Pepita), una buona dose di pazienza che non fa mai male ed è utile nel kit di sopravvivenza per un viaggio simile, corredata magari con un pizzico di spirito d’avventura… e di umorismo, shakeriamo abbondantemente et voilà: il cocktail CURIOS – AVVENTURANDO è servito!... Per gli effetti collaterali consultare il medico (Equipaggio n’14)… sperando che sappia curarvi!...

Dicevo… Curios – avventurando si è occupato della parte più allegra del viaggio e raccoglie gli episodi curiosi e i personaggi più particolari, perché la nostra avventura è frutto di 20 giorni trascorsi insieme, nei quali abbiamo stretto nuove amicizie, consolidato quelle di vecchia data e… abbiamo anche trovato il tempo per ridere e scherzare allegramente!...


DECALOGO DELLA GRANDAVVENTURA
1. Non nominare il nome del titolare dell'agenzia invano (soprattutto per chi non lo conosce!!)
2. Non scaricare i liquidi grigi e neri negli spazi altrui…
3. Prestare attenzione ai puffi con gelato e ai puffi con palloncino (niente vino a pranzo!)
4. Non usare impropriamente il cb per commentare le “gringhelle” russe e ucraine
5. Non disturbare l’esuberante Pina mentre fa compere
6. Non ambire alla posizione di capo-colonna
7. Badare a se stessi… Natasha è la nostra accompagnatrice, non la nostra mamma…
8. Dare libero sfogo alle tavolate
9. Non desiderare la piazzola d’altri
10. Non desiderare il numero di colonna d’altri

SOPRANNOMI
1. Piero e Cinzia Marenco TOPOLINO e MINNIE
2. Vitto e Nirvana Carion ZIO TOM e DOLCE CANDY
3. Gianluigi e Ludovica Bonardi MAGO MERLINO e LA VOCE
4. Elio e Franca Balboni IL BARZELLETTIERE
5. Rodolfo e Donatella Minetto I FIDANZATINI DI PEINE’
6. Enzo e Gina Farace MI MANDA LUBRANO
7. Giovanni e Marisa Ottone MISTER ANTENNA
8. Lele e Pina Rasore NONNA PAPERA FORMATO MAXI
9. Nicodemo e Alfonsina Sansalone RADIOSVEGLIA
10. Claudio e Daniela Ottoboni BAFFETTO SPRINT
11. Roberto e Licia Cristalli S.O.S. PRONTO INTERVENTO
12. Pino, Adriana e Carlo Danese ARCHIMEDE PITAGORICO – TRAMPOLIERE (Carlo)
13. Filippo, Marzia e Greta Lentini FRED e GINGER – PREZZEMOLINA (Greta)
14. Beppe, Bianca Maria, Alberto, Francesco Di Marco GIANBURRASCA & CO.
15. Giancarlo e Rachelina Dal Ben MISTER SPAGHETTATA
16. Gianfranco e Donatella Figini ISPETTORE FIGINIK
17. Gilberto, Carla e Marco Afferni IL GATTO E LA VOLPE – LUCIGNOLO (Marco)
18. Lucio e Rita Bovo SALMONE e SALMONCINA
19. Lumiridi Claudio e Claudia ORAZIO e CLARABELLA
20. Franco e Carolina Alessandria EZECHIELE LUPO
21. Lanfranco Pierfelice e Nevea CALABRONE
22. Menga Roberto e Maura L’AUTISTA – ZANZARA
Natasha BARBIE
Sergio KEN

ALT! FARSI RICONOSCERE!
E come non poteva farsi riconoscere l’equipaggio n’ 2??!!!?!! Il giorno del nostro incontro a Medyka è un giorno importante per i nostri Zio Tom e Dolce Candy… Già, ma le bottiglie di plastica schiacciate e le lattine vuote che ci fanno attaccate al retro del loro camper??? La tranquillità del caldo pomeriggio di Medyka è interrotta in modo esilarante da clacson e saluti sbracciati che accompagnano il loro arrivo… e chi sono gli artefici dello scherzo ai due amabili sposini, che festeggiano il 36’ anniversario??… Un’idea ce l’avrei: Orazio e Salmone… c’era anche Archimede Pitagorico, a dire la verità, ma lui, si sa, è impegnato a sfogliare, leggere e rileggere il suo enorme “librone dell’avventura”.

CAN CHE ABBAIA… FORSE MORDE???
“Pierooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!” – Un urlo mozzafiato interrompe la cena del nostro capogruppo a cui, a giudicare dall’urlo, deve essersi bloccata la digestione appena cominciata, dopo la cena!
Ma chi sta urlando a squarciagola???? Ma è ovvio, è nonna papera (formato maxi). Motivo dell’urlo?? Un cataclisma?? Una catastrofe?? Un tentativo di rapina ed estorsione?? Un ucraino ubriaco?? No, Perry e Pepita, i due amabili cagnolini di quella buon’anima di mago Merlino. Amabili fin troppo… Volevano un po’ di intimità e invece come sono finiti?? Spaventati da nonna papera, alla quale forse le loro effusioni non sono piaciute… e pensare che i due cagnolini sono abituati ai canti intonati della loro padrona, La Voce!... Mah, sta di fatto che il saggio e previdente Topolino comincia a pensare a come registrare il cucciolo sul passaporto dei padroni…

DACCI OGGI IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO!
E’ un problema esistenziale, una questione di vita o di morte! Chi se ne importa dei numeri di colonna, della compilazione dei documenti, delle dritte di Topolino, dei consigli di Barbie, dell’itinerario, delle osservazioni di mago Merlino… l’importante e avere la pagnotta da mettere sotto i denti… “Cara Natasha, dacci oggi il nostro pane quotidiano!” perchè Ezechiele ha una fame… da lupo!

RISALENDO LE CORRENTI…
Per fortuna che colonna non va controcorrente! E dire che a giudicare dal colore sembrerebbe proprio… un salmone! Il mitico overside se ne sta quasi in fondo alla colonna, ma perderlo di vista è difficile! Rosa antico o salmone, le scomesse sono aperte!... Ma all’equipaggio 18 e al suo padrone ormai hanno affibbiato questo soprannome… chi sarà mai stato? Orazio?? Zio Tom?? Non si sa, ma... non offenderti Salmone! E neanche tu Salmoncina! Godetevi il momento di gloria, ormai siete famosi!!!

OCCHIO AL DOGANIERE!
Cosa importa se ci sono 5 gradi, se piove, se fa freddo… l’importante è che la colonna deve attraversare la dogana! Ma si sa, dogana che vai, magagna che trovi… e Barbie aguzza l’ingegno. Le ha pensate tutte: dividere la colonna in due gruppi, farsi aiutare da Sergio, regalare vino ai doganieri (Tavernello escluso, gli Ucraini lo scambiano per succo d’uva!)… e che conclusione ha tratto?? Il metodo migliore è il vestitino blu a fiorellini… funzionerà??? Io avrei un dubbio: e se un doganiere ce la porta via?? Sapete com’è, non vorrei rimanere ostaggio a Medyka per tutta la vita…

UN REGALINO PER MAGO MERLINO

Rotta verso Kiev, strada bagnata, sulla destra carretto (con targa!) trainato da cavallo un po’ distratto, camperista al volante un po’ appisolato… il risultato: mago merlino in Ucraina ha lasciato un fanale… o almeno così pensava, fino a che non ha ricevuto un bel pacchetto regalo con tanto di fiocchetto: i cocci del tamponamento! Adriana e Ginger si sono date da fare durante la breve sosta-tamponamento e hanno raccolto i pezzi superstiti del mitico fanale destro… E anche mago merlino, il quale ha specificato nel suo pensierino che “viaggiando come l’Aretino Pietro l’ha presa nel didietro” avrà il suo cimelio da riportare a Milano…
ah, Ezechiele, ricordati: “riflessi dormienti al volante, pericolo costante”!....

OCCHIO ALLA CLAUSTROFOBIA!
Barbie e Ken ci hanno avvisato: per entrare nelle grotte del monastero scialle e candela sono obbligatori… I camperisti intrepidi non si tirano indietro, candela alla mano e scialle in testa (per le camperiste) ci si addentra nelle grotte. Più che una visita al monastero sembra una spedizione di speleologi! Per la serie “complicazione affari semplici”, di una torcia nemmeno l’ombra, solo candele minuscole e minute… del resto sono perfette per ambienti bui e stretti dove certo non si può respirare a pieni polmoni!!... Altro che claustrofobia… per qualsiasi evenienza, munirsi di estintore!!

DOTTOOOOOOOOO’!!
Alla ricca e suggestiva cena di Kiev non poteva mancare l’intervento di Nonna Papera! Ormai l’abbiamo capito, tra Nonna Papera e Gianburrasca c’è un feeling particolare… “Dottoooooooooooooooooooo’, facciamo un lentoooooooooooooooo?????????!!!!!!?????????”.
Altro che lento, lo spettacolo è goliardico, si fa il pieno di risate ma… i musicisti non apprezzano: “Italianski, troppo burloni!!”… pensavano che ci stessimo prendendo gioco di loro… ma a risollevare la situazione ci pensano Barbie e Ken, che si lanciano in pista con una danza ucraina! Camperisti soddisfatti e musicisti contenti!
E dopo la musica ucraina, un po’ di sani cori alpini. E qui la Voce e l’Ispettore Figinik fanno vibrare le loro ugole… e tutti i camperisti seguono il coro… e che non manchi la “sgnappa”!

FUMETTI DI FRIZIONE
Il nostro mago Merlino è alle prese con una manovra di precisione: “Vai avanti! Più indietro! Sotto tutto! Occhio alla pianta! Sterza! Metti la prima!”… povero il nostro Merlino, non sa più a che santo votarsi… o meglio, a quale aiutante dar retta! Riuscirà a raggiungere l’officina per la riparazione del famoso fanale??! Si aprono le scommesse, Archimede Pitagorico non partecipa alle manovre, ma seduto sulla sua sedia, all’ombra del suo camper osserva da lontano… forse starà macchinando qualche calcolo ingegnoso da sottoporre al nostro Merlino… insomma, la manovra si conclude con fumetti… i fumetti della povera frizione!

IL CIRCOLO DEGLI INTELLETTUALI…

Qualche sedia, una ciotola di frutta secca, la grappa di zio Tom (nelle mitiche bottigliette di Dolce Candy), due chiacchiere e una manciata di sane risate, anche un po’ sonore… Questo è il circolo degli intellettuali, a detta di Ezechiele… non pensavamo che ridere in compagnia fosse un’attività particolarmente intellettuale… certo nel nostro “circolo” non manca l’allegria e la voglia di passare dei momenti insieme in amicizia… Forse, senza troppe pretese, questi sono i Grandisti d.o.c.!!

TAVOLATA CHE FAI, PIOGGIA CHE TROVI!
Tavolini pronti all’uso compongono una lunga tavolata, tutto apparecchiato, spaghetti già buttati in pentola, uomini già accomodati, Topolino compreso, a cui naturalmente tocca il posto a capo tavola, con tanto di bandiera della Granda e tricolore…
E’ appena giunto il fatidico annuncio delle cuoche: “A tavola!”, quando le nuvole fanno improvvisamente capolino e… pioggia a catinelle!
Fuggi, fuggi generale, ma non di tutti! Gli intrepidi si radunano sotto la veranda di Fred e Ginger, si cena senza dar troppa retta alla pioggia… fiumi di pioggia sgorgano sugli ombrelli e sui K-way, siamo quasi fradici ma le risate abbondano!! E la perla di saggezza dello Zio Tom giunge inappellabile: “tavolata allargata, tavolata sfortunata; tavolata ristretta, tavolata benedetta!” E zio Tom aveva ragione!...

DOGANIERI, VI FACCIAMO UNA CANTATA…
Sarà che i doganieri sono un po’ fusi dal caldo, la voglia di fare il proprio dovere scarseggia. O forse trovano particolarmente idilliaco l’effetto dei nostri 22 camper in colonna a bordo corsia, con vista aiuola. Insomma, non c’è verso di convincerli a sveltirsi e lasciarci continuare il nostro percorso! Così i camperisti si ingegnano... bastano un “bella ciao” e qualche coro alpino per spazientire i doganieri impassibili, i quali non esitano a far ripartire la colonna. Ora la domanda è questa: eravamo talmente stonati da rovinare i loro timpani o, credendo che ci fossimo ubriacati, hanno pensato bene di darci il via per non avere grane??? Chi può dirlo! Ma poco importa, con le buone maniere si ottiene tutto!

IO LI DENUNCIO!!!
Se tutti noi abbiamo aguzzato l’ingegno per persuadere i doganieri, c’è chi l’ingegno lo ha dimenticato a Kiev, o forse lo ha lasciato a casa! La soluzione ai doganieri svogliati??? “Io li denuncio all’ambasciata!!!”. Problema n°1: inventiamo la denuncia a gesti??
Problema n°2: noleggiamo un carretto per raggiungere l’ambasciata??
Problema n°3: Perché non contattiamo direttamente la Farnesina??
Tanto si sa, è ovvio che l’Ucraina intera e la nostra cara Italia si mobiliteranno per 22 camperisti!!!! Facile, no???

ATTENTO AL PALO!!
Ora di pranzo, parcheggio ampio in cui fermarsi per rifocillarci: i camper si dispongono in fila, pronti per la partenza. Ma in qualche modo deve rimanere il ricordo del primo passaggio di camper nella storia di quel paese minuscolo… e questa volta tocca ad un palo… “battezzato” dal 6!!... Ma niente paura, nulla di grave, danni inesistenti… solo una sana risata come aperitivo!...

CORSA ALL’ULTIMA VODKA!
Nonna Papera, si sa, fa incetta di qualsiasi bancarella lei trovi sul percorso! Questa volta il luogo scelto per la “rapina” a mano disarmata è il piccolo supermercato di un minuscolo paesino sperduto per l’Ucraina. Nonna papera in azione fa la scorta di vodka, ma quatto quatto si aggira Orazio… riuscirà ad aggiudicarsi l’ultima bottiglia di vodka?? E no, Orazio! Mai disturbare nonna papera impegnata negli acquisti! Uomo avvisato, mezzo salvato, ma Nonna Papera non molla ed esordisce in modo pagliaccesco: “19! Ti ho detto di non rompermi le scatole!!”… Le comiche non si vedono solo in tv!!

VANNO BENE A MIA MOGLIE??
Di nuovo Nonna Papera alle prese con le compere. E chi sarà questa volta il disturbatore?? Nonna Papera sta scegliendo accuratamente un paio di ciabatte, è concentrata sul suo obiettivo, ma Radio Sveglia di ciò non si cura… e Nonna Papera si spazientisce di nuovo e sbotta: “Uffa 9!! Che p***e che sei!!!”. Ormai il nostro viaggio è diventato una continua candid-camera… con il bello della diretta!...

I RIMEDI DI ARCHIMEDE
La sgnappa è sempre a portata di mano, anzi di bicchiere, le serate in compagnia sono d’obbligo… e le zanzare ronzano tra i camper.
Autan, citronella, zampirone, niente da fare: qui ci vuole l’intelligenza di Archimede! E infatti la lampadina dell’idea si illumina: lucido da scarpe norvegese per tutti!! Ottimo contro le zanzare, un po’ più sgradevole all’olfatto… ma siamo già stati fortunati, altrimenti ci toccava l’olio di capitone che, a detta di Trampoliere, è la peggiore invenzione dell’ingegno di papà Archimede Pitagorico!

PIANETA TERRA, ABBIAMO PERSO I CONTATTI!!
“C’è un tir!! Non vi vediamo più!! Dove siete?? Occhio al sorpasso!! Non vediamo più la colonna!! Pieroooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!”
Pianeta terra, cerca contatti!! La strada è una sola, la direzione uguale per tutti, i cb sono tutti collegati… ma quel tir divide la colonna: panico!!!!!!!! Topolino potrebbe seminare briciole sul cammino come Pollicino e Minnie dovrebbe improvvisarsi Arianna e srotolare il gomitolo… ma per fortuna qui non c’è nessun ciclope!!...

OCCHIO AGLI INVASORI!
Giunti a destinazione e sistemati gli equipaggi con l’aiuto di Topolino, Zio Tom e Fred ecco il problema esistenziale delle antenne! “Io voglio vedere il TG!!” Panico: non si può vivere senza aver sentito le notizie del TG! E quindi al lavoro, “padelle” che girano a destra e a sinistra fino a che compare la Cesara dietro alla scrivania del tg5. Solo un piccolo inconveniente: i puffi ci hanno intercettato e pensano che siamo spie, al lavoro con delle parabole radar… chi glielo dice adesso a mister Antenna e a Ezechiele???

SIGNORI MIEI! VELOCI!!!
“L’aria di Crimea è la più salùbre del mondo, la terra di Crimea è la più fertìle del mondo, il mare di Crimea è il più pulito del mondo!!”. Modestie a parte, questa è la nostra guida, in Crimea. Con lei non si corre il rischio di stress informativo, ossia niente spiegazioni noiose e copiose. Caso mai il rischio è quello di perderla di vista: lei spiega correndo e nel giardino botanico più che una visita turistica ha avuto luogo una maratona! Al seguito di Tatiana sono schierati Zio Tom, il Barzellettiere e tutto il gruppo in marcia.
Per non parlare di Yalta: “Signori miei, non toccate la patina nobile!!!!” Camperisti sull’attenti, rispettiamo i comandi!! E non azzardatevi a sfiorare gli arredi impolverati di Livadia!!

PERICOLO IN VISTA!...
I camperisti amano le tavolate, passare qualche ora a chiacchierare e ridere insieme fino a tarda serata… una spaghettata, un bicchere di vino e sgnappa finale! Ma… occhio alla Volpe in agguato!! Rompe l’armonia dell’allegro simposio: camminata svelta e decisa, camicetta a volant e indice in segno di ammonimento. “Le regole dei campeggi vanno rispettate!! Andate a dormire!!” Agli ordini nonna Volpe! Però un appunto glielo dobbiamo fare: “Lucignolo non l’ha sgridato!”.

ALICE NEL PAESE DI ODESSA…
Odessa, visita alla città. La nostra guida Alice non si fa attendere: “Prendiamo pulmincino che ci porta per città, signori!”; “Ecco sulla destra tipico ristorante ucraniano!”
E infine: “Buona continuazione delle vostre vacazioni, turisti miei!”
E IL 220 DOV’E’ RIMASTO???
Ultimo giorno del nostro viaggio: preparativi per la partenza in corso. E il Gatto afferra il volante, mette in moto e parte a tutto gas. Ops! Ma cosa ci fa il cavo della corrente ancora attaccato al camper??? Forse si era affezionato alla colonnina della corrente, ma portarsela in Italia è un po’ difficile…

Dedicato ai 22 equipaggi de “La Grandavventura – Dal Don al Mar Nero.