Convegno Sostenibilità Parma 2013

Sul Cammino della Sostenibilità

Il Camper Club “La GRANDA” Italia, l’Associazione TASS e il Gruppo Leader, hanno organizzato in data 14/09 scorso, un Convegno trattando il tema: "Sul Cammino della Sostenibilità" - uno studio dell'impatto sul territorio del turismo con i Veicoli Ricreazionali lungo il percorso culturale religioso della Via Francigena.
Il Convegno si è aperto con il saluto ai Relatori, alla stampa e ai numerosi Soci presenti, da parte del Presidente del Camper Club “La GRANDA” Italia Piero Marenco. Il Presidente ha ricordato che il progetto è partito un anno fa e in quest'ultimo periodo con l'apporto dell'Associazione TASS e con l'innesto di nuovi collaboratori ha subito una forte accelerazione e la realizzazione di questo Convegno lo dimostra. Si è associato nei saluti e nei ringraziamenti anche il Sig. Paolo Bacci Presidente di TASS, rappresentante del Gruppo Leader e titolare della Caravanbaccihttps://www.caravanbacci.com/, che ha ribadito la validità del progetto commissionando all'Università di Pisa uno studio scientifico sull'argomento "turismo sostenibile".
La parola e' passata poi al Sig. Raffaele Jannucci, Direttore della rivista Plein Air, che ha affrontato il problema del turismo coi VR, come momento di cultura, di conoscenza e scambio di esperienze. Ha dato il suo plauso all'iniziativa, puntualizzando che il nostro operato dovrebbe essere d'esempio a tante altre Associazioni del settore. Ha preso poi la parola il Prof. Paolo Fiamma, docente di Ingegneria dell'Università di Pisa e responsabile del progetto sulla sostenibilità dei VR, il quale ha spiegato che per procedere ad uno studio scientifico sui consumi dei veicoli e sui comportamenti dei camperisti, è necessario essere in possesso di dati effettivamente attendibili. Ecco perché è stata predisposta una scheda che ciascun camperista, sia socio o meno, dovrà compilare e facendola poi pervenire al Club.
In questa fase ci si è augurati che i possessori di veicoli ricreazionali possano attivarsi per la raccolta dei dati richiesti in modo da avere una analisi la più possibile vicino alla realtà, i modelli matematici prevedono che per arrivare a risultati con bassi margini di errore, pertanto il più vicino possibile alla realtà, si debba processare un buon numero di dati.
La raccolta terminerà con le schede del viaggio Canterbury - Roma sulla Via Francigena previsto tra la fine di Maggio ed i primi di Giugno. Durante il Salone del Camper del 2014 saranno forniti dei risultati che verranno presentati all'attenzione delle Amministrazioni Pubbliche competenti e alla stampa di settore, nonché alle Case costruttrici di veicoli VR.
Ha preso la parola poi il Sig. Alessandro Sannia, manager del prodotto Ducato Fiat, che ha ringraziato il Camper Club “La Granda” Italia per essersi messo a disposizione per questo importante progetto che è convinto arriverà a dimostrare che l'impatto ambientale dei VR è di gran lunga inferiore ad altri tipi di turismo. Ha illustrato infine l'impegno che Fiat mette in questa gamma di autoveicoli e la soddisfazione di essere diventati, con grandi investimenti in uomini e capitali, fornitori leader del settore.
Ha preso la parola poi Sig. Giuseppe Cattanei, docente di Storia Economica all'Università Cattolica di Piacenza e responsabile del  progetto "Vie francigene di montagna". Il Relatore ho posto l'attenzione sul cambiamento occorso alle vie di pellegrinaggio, diventate oggi vere e proprie strade, ma pur sempre "percorsi di vita e di cultura".
Il Sig. Marco CARION, studioso di storia medievale, ha invece accennato alla storia dei pellegrinaggi dall'età tardo antica ad oggi. Nel corso dell'intervento si è parlato di come le vie di pellegrinaggio, durante i secoli, siano state non solo percorsi di devozione, ma vere e proprie "portatrici", o meglio "amplificatori" delle istanze culturali, artistiche e scientifiche del tempo.
Infine il Sig. Vitto CARION, Responsabile viaggi del Camper Club “La GRANDA” Italia, ha presentato il viaggio in camper che si terrà dal 17 maggio al 5 giugno 2014 da Canterbury a Roma, che si snoderà il più vicino possibile al tracciato precorso a piedi dai Pellegrini. E' stata ribadita la volontà di non voler appropriasti della prerogativa di questo Cammino che spetta solo ai "Pellegrini camminatori", ma voler condividere lo stesso intento di chi ci ha preceduto: mettere in relazione tra loro persone, idee e conoscenze.

Immagini del Convegno - i Relatori