Dettaglio

La Pasqua e le sue uova

08.04.2017

"La Pasqua e le sue uova"
di Cinzia Porata

Com'è il panettone e il torrone per il Natale, la Pasqua porta sugli scaffali dei supermercati incredibili quantità di uova di cioccolata, di tutte le marche, grandi o piccole, in sacchetti o personalizzate, al cioccolato al latte, fondente, bianco, qualsiasi sia la marca; è lui! E non ci si può sbagliare!
Ma il vero uovo è quello che si produce in casa, cotto e dipinto da voi, facendolo bollire per circa 20 minuti. Prendendo dei pennelli con la punta rotonda e dei colori a tempera e cominciate a dipingere secondo la vostra fantasia, magari rappresentate tutta la vostra famiglia, sarebbe una buona idea per creare dei segnaposto per il pranzo di Pasqua. Potete usare anche dei colori naturali per cambiare lo sfondo naturale delle uova. Facendole bollire con del caffè o con delle bustine di tè, servendovi di una spugna passatela nel colore e tamponate sull'uovo otterrete un effetto marmorizzato, ad opera conclusa potete anche legarlo con dei nastri o con dei
fili di paglia.
La nascita dell'uovo di Pasqua
La chiamano festa mobile, quella della Pasqua, che cade a cavallo tra il 25 marzo e il 25 aprile, prima del plenilunio che segue l'equinozio di primavera. Il giorno si allunga rispetto alle lunghe nottate invernali, ed è qui che si ricerca la tradizione di regalare l'uovo. Le galline durante questo periodo producono più uova e nell'antichità, passata la quaresima non si potevano più mangiare, perciò si dipingevano e si regalavano, in qualche modo dovevano essere smaltite.
Ma paese che vai, usanza che trovi! In Francia, intorno alla fine dell'700, veniva messo da parte l'uovo più grande, che doveva essere destinato al re, che a sua volta lo affidava a maestri della pittura o agli orafi migliori, arricchendoli di pietre preziose,
smalti o gemme, un uovo gioiello.
In Slovenia, lo scambio delle uova dipinte tra bambini è un rito irrinunciabile, nelle scuole addirittura, si redigono concorsi per l'uovo più bello ed originale.
In Inghilterra, i bambini si radunano in cima ad una collina con le uova dipinte da loro stessi, le fanno rotolare fino a valle, simboleggiando la pietra che rotolò via dal Santo Sepolcro.
In Italia l'uovo dipinto è il protagonista indiscusso, viene anche aggiunto nei tipici
dolci pasquali creati a forma di bambino e bambina.
La festa del cioccolato protagonista moderno, di animi bambineschi e giocherelloni, che con foga scartano le confezioni di uova, restando la maggior parte delle volte delusi da una piccola ed ingrata sorpresa. Niente a che vedere con le sorprese che i nobili del '500 commissionavano a scultori e orafi affermati, non parliamo certo di pupazzi di plastica da costruire, ma dei veri e propri capolavori, sculture, brucia profumi o ciondoli gemmati, diventati pezzi rari che girano il mondo delle gallerie
d'arte.
Anch'io desidero regalare a tutte voi un simbolico uovo di Pasqua e la sorpresa che vorrei farvi trovare oltre ai miei auguri di una Pasqua serena con i vostri famigliari o i vostri amici è di poter finalmente vivere in un mondo dove regni la pace.