Editoriale

di Alberto Pozzo
(dal giornale del Camper Club La Granda "INSIEME" N.183 - 2019)

Perchè acquistare un camper?

La domanda che spesso si pone chi si avvicina al mondo del turismo itinerante.

Questa domanda, breve e diretta, non se la pone probabilmente chi camperista già lo è da tempo, in quanto le sue riflessioni sono eventualmente orientate verso la scelta del modello più adatto alle proprie esigenze.
Ma quali pensieri ed aspettative spingono ad un acquisto senza dubbio economicamente impegnativo chi si aggira tra gli spazi espositivi di un concessionario o di una fiera di settore?
Talvolta alla base esistono motivazioni pratiche che rendono il veicolo ricreazionale l'unico mezzo in grado di concederci una vacanza senza restrizioni, basta pensare a quanti camperisti vediamo accompagnati dagli amati amici a quattro zampe, la cui presenza non viene certo sempre accettata dalle strutture ricettive.
Solitamente è però il fascino della vita all'aria aperta, della possibilità di muoversi in piena libertà, decidendo come, quando e dove andare, oppure le invitanti immagini dei tramonti vissuti in riva al mare o la sosta in paesaggi incontaminati, che spesso porta a desiderare il possesso di un veicolo ricreazionale.
Purtroppo non sempre abbiamo la possibilità di utilizzare con una ragionevole frequenza il camper che abbiamo acquistato con tanto entusiasmo, finendo per parcheggiarlo nel rimessaggio, in attesa di utilizzarlo per le sole vacanze estive o invernali, rischiando un malinconico declino che talvolta porta alla rivendita del mezzo.
E' in questo contesto che il Camper Club "La Granda" Italia si è attivato, fin dalla sua fondazione nel 1989, nell'offrire agli amanti del camper un impiego il più possibile continuativo del proprio mezzo ricreazionale, organizzando quasi ogni fine settimana, grazie all'iniziativa delle 15 sezioni territoriali, raduni in località di interesse turistico, culturale e perchè no....enogastronomico, interagendo con il territorio e favorendo la scoperta di luoghi spesso ignorati dal turismo di massa.
Come noto a tutti i soci, accanto a questi incontri si sono poi sviluppate altre iniziative, dagli eventi organizzati in occasione della Santa Pasqua e dei festeggiamenti del Capodanno, ai viaggi in Europa e Nord Africa, tra i quali citiamo la Russia, dove per primi nel 2003 abbiamo organizzato un raduno itinerante e che da allora ci vede annualmente protagonisti.
Viaggiare apre a luoghi e culture diverse, che altrimenti sarebbero solo nomi sulla carta geografica, muoversi poi in camper con "La Granda" significa ricercare la socializzazione, la condivisione di obiettivi, la conoscenza di paesi e percorsi spesso non considerati da altre forme di turismo, nella convinzione che non è importante la meta ma il viaggio che percorriamo per raggiungerla.
Ecco perchè acquistare un camper!

Buon Natale e Felice Anno Nuovo 2020 a tutti!